Simply the best 2023 – L’editoriale di Ivan Zorico

0
521
Simply the best 2023 - L'editoriale di Ivan Zorico

Parafrasando John Lennon, la vita è quello che accade tra una ricerca e un’altra, tra uno scrolling e un altro.

Come ogni anno, ormai da 25 anni, Google ci propone la classifica dei temi più ricercati durante i 12 mesi appena trascorsi. Ossia, ci mostra quali sono stati i temi che più hanno catalizzato l’attenzione collettiva: temi che ci hanno fatto discutere, sorridere, incuriosire, etc.. Temi che poi sono diventati post, articoli, video, meme e che abbiamo ritrovato puntualmente nelle conversazioni online e non solo.

Se sei curioso di consultarla, te la lascio qui: argomenti di tendenza in Italia del 2023 da Google Trends.

Difficile, oggi, sfuggire a tutto questo. A meno che non si viva su un’isola, deserta e senza connessione, siamo tutti esposti a queste tipologie di informazioni. Ora come fruitori, ora come generatori.

Non so se valga anche per te, ma rivedendo quelle classifiche, può capitare di ricordare molto bene il tempo trascorso a parlarne o l’hype che hanno generato sui vari media, ma poco, pochissimo, quello che si faceva nel durante. 

Per dirla diversamente, mentre Sinner inanellava vittorie, quali successi personali (grandi o piccoli) hai conseguito? Mentre c’è stata la polemica su Rosa Chemical e il bacio con Fedez a Sanremo, cosa stavi realizzando? Mentre c’era chi faceva parte del team Oppenheimer o del team Barbie, su quale aspetto della tua vita stavi riflettendo? 

Messa così fa un certo effetto, vero? 

Prima che ti fai cogliere dal panico, direi che puoi fare un respiro, rilassarti e vedere la cosa da un’altra prospettiva. Puoi, ad esempio, prendere questa sensazione di disappunto per farne qualcosa di buono, per raggiungere una nuova consapevolezza. Partiamo dal fatto che se iniziassi a dire “nel 2024 non seguirò più nulla”, non credo che sarebbe davvero possibile. Ti prenderesti solo in giro e sarebbe anche controproducente. Meglio, invece, sarebbe porsi l’obiettivo di impiegare un tempo delimitato al giorno per informarsi o usare i vari dispositivi. L’abbiamo detto in precedenza ed è giusto ripeterlo: a meno che non si viva su un’isola, deserta e senza connessione, siamo tutti esposti a queste tipologie di informazioni. Ora come fruitori, ora come generatori.

Scopri il nuovo numero: “Simply the best 2023”

E’ inevitabile. Ogni anno porta con sé qualcosa di buono e qualcosa di meno buono. Qualcosa che è andata bene e qualcosa che è andata meno bene. Quello che possiamo fare è prendere semplicemente il meglio da ogni situazione.

Ma oltre a mettere un argine al tempo dedicato allo scrolling et similia, che comunque è sempre cosa buona e giusta visti i tempi medi che dedichiamo allo smartphone e ai social, la cosa che ti consiglio di fare è quella di tenere un diario. Un diario nel quale andare a segnare i tuoi pensieri, le tue azioni, le tue emozioni, le tue paure, i tuoi desideri, i tuoi piani, etc.. Un diario che possa farti anche da bussola nei momenti in cui sembra che tutto corra troppo in fretta e che possa darti la capacità di riprendere la traiettoria che vuoi. 

In questo modo, l’anno prossimo, saprai molto bene cosa stavi facendo tra una ricerca e un’altra, tra uno scrolling e un altro, e avrai maggiore consapevolezza del tempo che passa, del suo significato e di te stesso. Riconoscerai subito il tuo personale “Simply the best” e tutto il resto avrà fatto da spettatore alla tua evoluzione. 

Buon 2024, 

Ivan Zorico

Ti è piaciuto? Hai qualche riflessione da condividere?
Scrivimi nei commenti. Rispondo sempre.
Rimaniamo in contatto su LinkedIn: www.linkedin.com/in/ivanzorico

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.