In “Cinema e Pubblicità”, Giuseppe Mazza ci spiega le sorprendenti simmetrie tra i due linguaggi più decisivi della modernità

Un libro al mese, in piccole schede, in poche battute, per decidere se vale la pena comprarlo e soprattutto leggerlo. Perché la lettura, come diceva Woody Allen, è anche un esercizio di legittima difesa.

0
146
Nello slider la copertina del libro

Per il quarto anno consecutivo, anche nel 2024 voglio proporvi un libro al mese, forse due, per raccontare chi siamo, da dove veniamo, dove vorremmo andare e come ci vogliamo arrivare. Perché la lettura può essere svago, intrattenimento, ma anche un valido esercizio per imparare a pensare e sviluppare una certa idea del mondo.

Un libro al mese, in piccole schede, in poche battute, per decidere se vale la pena comprarlo e soprattutto leggerlo. Perché la lettura, come diceva Woody Allen, è anche un esercizio di legittima difesa.

Cosa c’entrano Hitchcock con la pubblicità, la Coca-Cola con Lubitsch, Kubrick con dei futili jingle?

In superficie nulla, eppure, grattando appena, le connessioni e le simmetrie tra i due linguaggi sono tantissime e sorprendenti.

Una su tutte: a differenza di quanto ci dicono le varie storie del cinema, la data di nascita del cinematografo dei fratelli Lumière, con la prima proiezione pubblica, non è il 28 dicembre 1895, ma il 22 marzo 1895, ben 9 mesi prima.

È quello il giorno in cui i due fratelli insieme al padre organizzano una presentazione privata per 300 persone tra imprenditori, filantropi e capitani d’industria, presso la sede della Società Francese per il Progresso dell’Industria Nazionale proiettando il famoso filmato “L’uscita degli operai dalle Officine Lumière a Lione”; a tutti gli effetti si tratta di uno spot commerciale, che riprende gli operai di una fabbrica, per trovare finanziamenti per questa nascente arte ed insieme industria che è il cinema.

Scopri il nuovo numero: “L’Arte della Pubblicità”

L’obiettivo della pubblicità è sempre lo stesso: coinvolgere, persuadere, vendere. Il come lo si fa ed il perché lo si fa, però, tutta la differenza del mondo.

Ma le similitudini fra questi due linguaggi sono davvero tante ed inaspettate, e ce le illustra con la passione per l’approfondimento e il piglio del divulgatore Giuseppe Mazza, copywriter e direttore creativo per importanti agenzie pubblicitarie nazionali ed internazionali, nel suo libro “Cinema e Pubblicità – La relazione sorprendente”, uscito nel 2019 per l’editrice Bibliografica.

Un libro ricco di illustrazioni e pieno di esempi che ripercorre la storia del cinema e la storia della pubblicità, rilevando tutti i molteplici legami fra queste due arti (e due linguaggi) che l’autore, senza troppi giri di parole, definisce sorelle.

Nell'immagine la copertina del libro "Cinema e Pubblicità - La relazione sorprendente" di Giuseppe Mazza - Smart Marketing
Cinema e Pubblicità
La relazione sorprendente

 

Autore: Giuseppe Mazza

Editore: Editrice Bibliografica

Anno: luglio 2019

Pagine: 320

Isbn: 9788893570244

Prezzo: € 26,00

Un saggio che ovviamente parte dagli albori e giunge al presente dei due linguaggi e che si sviluppa in capitoli che vengono proposti come i tempi di una proiezione, con tanto di intervalli, che sono dei focus su autori particolarmente interessanti.

Perché dovremmo leggere “Cinema e Pubblicità – La relazione sorprendente” di Giuseppe Mazza?

Il libro scardina molte certezze e demolisce molti pregiudizi che nutriamo sul cinema e soprattutto sulla pubblicità. Una pubblicità che per anni da una certa critica progressista, anche nel nostro Paese, è stata vista con diffidenza se non proprio odio, e a cui questo bel saggio di Giuseppe Mazza restituisce dignità e pregnanza.

Un libro che ogni esperto di marketing dovrebbe leggere ed ogni esperto di cinema dovrebbe studiare, perché, che lo sappiamo o meno, il cinema e la pubblicità sono i due linguaggi che più di tutti hanno definito il nostro contemporaneo e immaginato il mondo del futuro.

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.