Meno lettori, ma più spesa per i libri di varia in Italia nel 2023

0
100
Meno Lettori, ma più spesa per i libri di varia in Italia nel 2023

Meno lettori nel 2023 rispetto al 2022 (-0,7%), ma più spesa per i libri nello stesso periodo (+0,8%).

In particolare, le vendite a prezzo di copertina nel 2023 sono state pari a 1.697 miliardi di euro e le copie vendute pari a 111,9 milioni. Nell’anno appena trascorso si sono guadagnati circa 14 milioni di euro in più rispetto al 2022, mentre si sono perse oltre 809 mila copie rispetto al 2022. Il prezzo medio di vendita dei libri è arrivato a raggiungere quasi 16 euro, determinando una tenuta sostanziale del mercato anche se il numero delle copie vendute nel 2023 è stato inferiore rispetto al 2022.

Questa è la fotografia scattata dal report dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sullo stato del mercato del libro di varia in Italia nel 2023.

Un aspetto interessante che emerge dall’analisi è che le librerie fisiche sono il canale preferito per chi acquista libri, con il 54,7% di tutto il mercato, contro il 40,7% dell’online. Segno, questo, che seppur le librerie online coprono ormai stabilmente una fetta importante, l’esperienza fisica mantiene ancora un ruolo determinante. Esperienza fisica che gli italiani prediligono anche per quanto la modalità di lettura. La carta resta regina: audiolibri ed e-book pesano rappresentano solo il 6% del mercato.

Scopri il nuovo numero: “Il Futuro è aperto 2024”

Il futuro tecnicamente non esiste. Lo possiamo immaginare, disegnare, raccontare e poco altro. Anzi no, possiamo anche viverlo proiettandoci in un tempo lontano da noi con il rischio, però, di perdersi tra i vari farò e dirò. L’unica cosa che si può fare è stare nel presente per costruirselo, il Futuro.

Ma cosa si è letto di più nel 2023?

Narrativa, tanta narrativa italiana: +7,6% per la narrativa italiana nel 2023, contro un -3,6% per quella straniera rispetto al 2022. In questo contesto comunque “Spare – Il minore” del principe Harry è stato il libro più letto, ma nella top 10 ci sono 7 autori italiani.

Questo il commento ai dati di Innocenzo Cipolletta, presidente di AIE, ha commentato: “Nel 2023 il mercato non è andato male, ma il 2024 sarà una sfida difficile per il venir meno di alcune misure a sostegno della domanda di libri, mentre la crescita dei costi di produzione pesa sui bilanci degli editori. Per questo chiediamo una politica industriale per il libro, che è centrale nella crescita economica e culturale del Paese. D’altro canto – prosegue Cipolletta – la buona crescita della narrativa italiana, ma direi più in generale dell’autorialità italiana, è il segno della crescente competitività dell’industria editoriale nazionale che si presenta quindi alla Fiera del Libro di Francoforte 2024, dove l’Italia è ospite d’onore, con tutte le carte in regola per imporsi ancora di più di quanto non faccia oggi sui mercati internazionali”.

E tu, quanti libri hai letto nel 2023… e soprattutto quali?
Condividi la tua lista con noi nei commenti…

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.