Regali di Natale 2016: a bordo dell’hoverboard zigzagando fra divieti e multe.

0
975

Raffaello Castellano (251)

 

 

 

maxresdefaultSarà l’oggetto dei desideri del Natale 2016 italiano, è un mezzo di locomozione elettrico, quindi rispettoso dell’ambiente, silenzioso, divertente e molto, ma molto cool. Stiamo parlando dell’Hoverboard, una sorta di skate elettrico auto bilanciante, chiamato così perché ricorda lo skate volante usato da Michael J. Fox in Ritorno al Futuro II (alla lettera, infatti, hoverboard significa tavola fluttuante).

Dopo essere stati il regalo di Natale più richiesto nei paesi anglofoni nel 2015, quest’anno, gli hoverboard, spopolano su volantini pubblicitari dei negozi di elettronica italiani, insieme a smartphone e tablet, registrando un incremento delle richieste e degli ordinativi del 50%.

In pratica si tratta di una tavola con due pedane e due ruote parallele montate su due assi indipendenti. I comandi di movimento non vengono impartiti da uno sterzo, ma con leggere pressioni dei piedi, contemporaneamente o uno alla volta. Ogni piede, infatti, comanda una ruota e va inclinato in avanti per partire ed accelerare, indietro per frenare ed andare in retromarcia.

Il mezzo è davvero innovativo ed economico, i prezzi, per tutte le tasche, vanno dai 250 ai 1500 euro; gli hoverboard raggiungono una velocità di 10 km orari, hanno un’autonomia di 20 -25 km o 2-3 ore circa.

Ma questa sorta di skate elettrico autobilanciante (questo il suo vero nome) ha innescato un vero e proprio caso: per il codice della strada italiano, infatti, non si tratta di un mezzo di trasporto, ma piuttosto di un “acceleratore di andatura”, il cui uso, lo stesso codice vieta sia su strade, destinate ai veicoli, che su marciapiedi, destinati ai pedoni.

Nello specifico, il codice della strada stabilisce il divieto di circolazione sulle strade mediante tavole, pattini od altri acceleratori di andatura e, come abbiamo detto, l’hoverboard rientra in tale categoria. La stessa norma vieta l’uso dei predetti acceleratori anche sugli spazi riservati ai pedoni e, quindi, sono da considerarsi tali i marciapiedi privi di piste ciclabili.

Così come è vietata la circolazione con gli hoverboard su strade e marciapiedi, è anche vietato effettuare sulle carreggiate giochi, allenamenti o manifestazioni sportive non autorizzate.

Quindi, benché l’hoverboard sia il regalo più desiderato del Natale 2016, chi circola con questo mezzo, potrà incorrere in multe e sanzioni, oltre che in qualche inevitabile caduta.

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!