Editoriale – Raffaello Castellano

1
843

Raffaello Castellano (195)

Raffaello Castellano“Spazio ultima frontiera, questi sono i viaggi della Nave Stellare Enterprise. La sua missione è quella di esplorare strani nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita e di nuove civiltà, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima”.

Cominciava con queste celeberrime parole la serie televisiva Star Trek, divenuta di culto, nel lontano 1966. In un universo in larga parte ancora sconosciuto (l’uomo sulla luna arriverà solo nel 1969), il serial ambientava le avventure di un equipaggio multirazziale a bordo di un’astronave fantascientifica. Un’astronave che, a metà degli anni ’60, immaginava e preannunciava un universo ipertecnologico, con tanto di propulsione a curvatura, motore ad antimateria, porte scorrevoli idrauliche (le prime porte del genere erano state brevettate solo 3 anni prima), replicatori di cibo e bevande, pistole laser (i famosi phaser), comunicatori portatili (sorta di cellulari ante litteram), computer portatili (antesignani dei nostri tablet e degli i.PAD), computer a minidischi (che la Sony avrebbe creato solo nel 1992) ed il famoso teletrasporto.

Insomma, tutto un immaginario tecnologico che ancora doveva realizzarsi e che contribuì, non poco, a creare la visione del futuro di quella generazione, nata tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70, cui anche chi vi parla appartiene. Possiamo dire, senza ombra di smentita, che i quarantenni di oggi sono indissolubilmente legati allo spazio, o meglio, al concetto di spazio. Siamo figli dello sbarco sulla luna, dello space shuttle, dei satelliti geostazionari, e siamo fratelli delle sonde spaziali, del Telescopio spaziale Hubble, delle missioni su Marte, etc. etc; per dirla come Alan Sorrenti, siamo tutti figli delle stelle.
La premessa è doverosa, perchè ci fa capire meglio i motivi che hanno condizionato, anzi, per meglio dire, ispirato, il filo conduttore del primo numero di questa neonata scommessa editoriale che è “Smart Marketing – Mensile di Comunicazione, Marketing e Social Media”, che si propone di diventare un punto di riferimento per gli operatori e steakholder del mondo economico e professionale. Quando l’amico Ivan Zorico mi propose, nei primi giorni del febbraio 2014, di creare una rivista on line, da subito ci siamo posti il problema: con quale argomento cominciare?
La Puglia, e sopratutto Taranto, negli ultimi tempi certo non brillavano per spunti giornalistici, se non quelli legati alle problematiche ambientali dell’ILVA, ma poi il caso ha fatto irruzione nelle nostre ricerche, mettendoci al corrente di quell’Italia che funziona, di quell’Italia che produce, di quell’Italia di eccellenza che purtroppo non trova spazio sulla stampa, sia perchè la cattiva notizia, come si sa, “vende” di più, sia perchè l’Italia che funziona va cercata, va scovata, richiede insomma un lavoro da reporter, da inviato sul campo, lavoro che la maggior parte dei giornalisti di oggi, abituati al welogo-smarknews-quadrato-e-sitob, internet e wikipedia, difficilmente compie.
A marzo di quest’anno, infatti, è stato organizzato un importante convegno internazionale a Bari, Space 4 You, che raccoglie le più importanti realtà ed aziende nazionali legate in qualche maniera al comparto dell’aerospazio. Con una certa sorpresa, scopriamo che esso vede nella nostra regione, la Puglia, uno dei più importanti distretti produttivi, con aziende piccole, medie e grandi.
Trovato un argomento così importante, fondamentale, eppure quasi del tutto ignorato dai media tradizionali, abbiamo deciso che una rivista come Smart Marketing, dal piglio propositivo, dallo spirito positivo e focalizzato su quelle realtà che funzionano, non poteva non partire con questo tema così affascinante. La seconda priorità è stata quella di circondarsi di una redazione che fosse all’altezza, non solo di questo primo argomento, ma pure di tutti gli altri che mensilmente offriremo ai nostri lettori. Così, a curare le rubriche fisse che troverete sul nostro giornale, abbiamo contattato il project manager ed esperto di economia civile Giovanni Vita; lo psicologo esperto di problem solving Armando De Vincentiis; il trader ed esperto di finanza Christian Zorico; il documentarista ed esperto di comunicazione sociale Gianluca Sciannameo; ed infine il tecnologo ed esperto di social media ed information technology Luca Battista. Il contributo di quest’ultimo collaboratore è andato al di là della cura di una semplice rubrica, contribuendo, con la sua esperienza e professionalità, alla realizzazione tecnica sia del sito che del giornale on line che vi apprestate a leggere.
Questo primo numero di Smart Marketing, quindi, ha come argomento lo spazio, in particolare il Distretto Aerospaziale Pugliese. La redazione ha fatto il possibile per seguire un ideale filo rosso che avvolgesse non solo gli articoli principali ma pure, quando possibile, le rubriche. Infatti abbiamo intervistato il dott. Giuseppe Acerno, presidente del Distretto Aerospaziale Pugliese, e il dott. Michele Laterza, responsabile Communications & Public Affairs per Avio Aero; esplorato le possibilità di formazione, lavoro e carriera del settore; indagato numeri e strategie imprenditoriali dell’Azienda Finmeccanica (Christian Zorico); l’uso dei social network, per fini divulgativi e scientifici,da parte della NASA (Luca Battista); interpretato dal nostro particolare punto di vista un film recente come Gravity, per coglierne spunti e riflessioni utili alla nostra discussione.
Molto interessanti e di ampio respiro sono i contributi sulla percezione della ricchezza e sui fattori che la favoriscono (Armando De Vincentiis); sull’importanza della sussidiarietà negli ambiti economici e sociali (Giovanni Vita); infine il ritorno, quasi prepotente, dell’agricoltura reinterpretata alla luce dei social network e delle nuove tecnologie (Gianluca Sciannameo).

Con questo numero di Smart Marketing che state leggendo sul nostro sito, o che avete scaricato in formato PDF sul vostro PC, tablet, e-book, comincia la nostra avventura nel mondo delle pubblicazioni professionali on-line, un universo sterminato, come quello che affrontava l’Enterprise e, come il capitano Kirk, il primo ufficiale Spock e l’equipaggio tutto, ci auguriamo, nel nostro viaggio, di incontrare i nostri potenziali lettori, con i quali esplorare e condividere gli argomenti che di mese in mese sceglieremo di affrontare(anche grazie ai suggerimenti che vorrete fornirci). La nostra missione è quella della ricerca di nuove, innovative e originali forme di marketing, comunicazione e social media per giungere là dove nessuno è mai giunto prima.

Raffaello Castellano
image_pdfimage_print
SHARE
Previous articleRicchi per caso e poveri per scelta
Next articleSMART MARKETING n°1 (PDF) L’Italia Aereospaziale
Giornalista, Esperto di Marketing Culturale ed Esperto di Linguaggi Audiovisivi. Dal 2009 collabora con diverse testate giornalistiche locali come i settimanali Extra Magazine e La Voce di Massafra. Dal 1997 animatore culturale per diverse associazioni del territorio jonico, organizzatore di eventi, fundraiser e responsabile delle pubbliche relazioni. Dall'Ottobre 2014 è responsabile e coordinatore per conto dell’associazione ACSI di Taranto, del Laboratorio Urbano MEDITERRANEO di San Giorgio Jonico, uno spazio polivalente destinato alla formazione ed ad ospitare eventi e manifestazioni culturali. Dal Marzo del 2014 è direttore responsabile del magazine on line “Smart Marketing – Mensile di Comunicazione, Marketing e Social Media”.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!