Il 2020 conferma una tendenza iniziata con la lunga crisi del 2007-2008, che ha fatto emergere con forza l’esigenza di rivalutare nell’economia dell’azienda valori come la condivisione e la socialità.

Si assiste oggi allo sviluppo di una nuova forma di capitalismo, più attento alla partecipazione e al coinvolgimento delle persone. In questo contesto l’imprenditore è più attento alle relazioni con gli altri e non è più chiuso nel suo egoismo economico. Si parla anche, a tal proposito, di orientamento strategico verso la responsabilità sociale d’impresa.

La responsabilità sociale come scelta strategica

Integrare il capitalismo imprenditoriale in una modalità di gestione dell’impresa che si basa sulla responsabilità sociale come scelta strategica è il compito del marketing del futuro, che diventa strumento di relazione tra mercato e comunità.

Tuttavia, l’innovazione portata dal marketing è ancora troppo spesso considerata come fittizia, dato che non porta benefici reali alla società a differenza dell’innovazione sostanziale. Ecco, allora, l’importanza di una nozione di marketing socialmente responsabile come quella emersa nel 2020 a seguito della pandemia mondiale di COVID-19.

Si tratta di un “marketing del futuro”, che ha caratterizzato quest’anno diverso e che caratterizzerà sicuramente anche il 2021: un marketing capace di coniugare personalizzazione e rete in una nuova morfologia del consumo, che si caratterizza nell’uso della tecnologia digitale per fare ed essere impresa.

Foto di Andrea Piacquadio da Pexels
Foto di Andrea Piacquadio da Pexels
Responsabilità sociale d’impresa (RSI) nelle aziende del 2020

Da tempo elemento fondante delle strategie di business delle aziende, la responsabilità sociale d’impresa è stata nel 2020 e sarà al centro delle strategie di marketing della PMI in termini di tipologia di prodotto offerto, coinvolgimento dei dipendenti ed effetti sulla comunità locale e sull’ambiente.

La RSI rappresenta davvero l’impegno dell’impresa a contribuire allo sviluppo economico sostenibile della comunità locale e le strategie di marketing del 2020 hanno messo al centro la persona e il legame tra azienda, famiglia e società nel suo insieme.

Complice la pandemia da COVID-19 tutti i brand si sono impegnati nel migliorare la qualità della vita di dipendenti e comunità. A mio parere poi, parlare di RSI non significa parlare di una singola azione, ma di un processo sostenibile che deve far parte della strategia di business di ogni azienda.

Scopri il nuovo numero: Simply the best

È indubbio che quest’anno passerà alla storia come l’anno della pandemia. Così come indubbio che quest’anno ha portato malessere sociale, psichico ed economico.
Ma dobbiamo sforzarci di cogliere un bagliore di luce anche in un anno così buio.

L’obiettivo del marketing del 2020 è stato quello di contribuire al miglioramento della vita delle persone, con importanti benefici morali e finanziari per le aziende che fanno marketing socialmente consapevole. Il consumatore di oggi si aspetta un coinvolgimento attivo dell’impresa nel processo di globalizzazione e grazie alla RSI l’azienda è immediatamente più competitiva, più resiliente e riesce ad ottenere la fiducia di clienti, investitori e dipendenti.

Proprio questo nuovo modo di fare marketing è un aspetto del 2020 da prendere e portare avanti anche nel 2021, anno in cui solo chi saprà fare capitalismo civilmente responsabile potrà ottenere il successo del business.

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!