Aracnea Film & Book Festival: cinema e libri nel cuore della Puglia per tracciare ed ispirare futuri possibili

0
550

Si è concluso una settimana fa l’Aracnea Film & Book Festival, che per tre giorni ha portato il cinema e la saggistica cinematografica a Castellaneta, la città che ha dato i natali a Rodolfo Valentino, facendola diventare il cuore cinematografico pulsante della Puglia.

Ricchissimo il programma che da venerdì 3 a domenica 5 Novembre ha alternato le presentazioni di ben 16 saggi cinematografici (di cui 10 in concorso), la proiezione di 20 cortometraggi nazionali e 6 internazionali, un convegno sul Cinema green, cine-talk con ospiti di fama nazionale, un cine-quiz interattivo e perfino una bella escursione per le vie del centro storico di Castellaneta.

Smart Marketing è stato media partner del progetto e il sottoscritto entusiasta partecipante a questa kermesse di cinema e cultura, sia in veste di giornalista che di conduttore e animatore, insieme a Domenico Palattella, del cine-quiz Kahoot! sugli “Anni ‘80 all’Italiana”.

Sono tante le istantanee che rimarranno nella memoria del sottoscritto, dei partecipanti e del numeroso pubblico che ha affollato le due location del festival: il Museo della Fondazione Rodolfo Valentino, dove si sono tenute le presentazioni dei libri come ideale pre-festival, e l’Aracnea Hub – Auditorium comunale “7 Febbraio 1985”, che invece ha visto le proiezioni dei corti, i cine-talk con gli ospiti invitati, il cine-quiz e le premiazioni.

A queste due location in realtà dovremmo aggiungerne una terza, rappresentata dal ristorante “Parco dei Fragni” a San Basilio, frazione di Mottola, dove la produzione ha fatto pranzare e cenare gli ospiti invitati, che hanno potuto non solo assaporare i deliziosi manicaretti di una sapiente cucina tradizionale pugliese ma anche, come spesso accade in questi casi, stringere legami e nuove amicizie favorite dalla convivialità, dal buon cibo e dall’ottimo vino.

Si diceva, tante le istantanee, che spiegano il successo di questo festival, forse le più belle sono quelle che ritraevano i numerosi ragazzi intervenuti. Gli organizzatori del festival, attraverso i due direttori artistici Pietro Manigrasso e Domenico Palattella, hanno saggiamente coinvolto fin dall’inizio due istituti scolastici superiori, l’Istituto Professionale F.Cabrini di Taranto e l’I.I.S.S. Quinto Orazio Flacco di Castellaneta, i quali hanno non solo assegnato rispettivamente il PREMIO GIOVANI e il PREMIO STUDENTI, ma anche animato gli incontri del pre-festival e del festival stesso.

Un’altra bella istantanea è quella che mi ha visto impegnato in prima persona nella seconda serata di sabato 4 Novembre nella conduzione, insieme all’amico Domenico Palattella, del cine-quiz interattivo Kahoot! sul tema “Anni ‘80 all’Italiana” con un pubblico partecipe e che si è molto divertito e fra cui c’era un giocatore d’eccezione, Andrea Roncato (accompagnato dalla moglie Nicole Moscariello), l’ospite d’onore di questa edizione del festival, che ci ha “testimoniato” la veridicità di alcune domande e risposte che lo riguardavano e che ha regalato a tutti noi, da vero insight, alcune curiosità di autentico metacinema. Roncato ha anche ricevuto uno speciale premio alla carriera l’Italian Cult Movie Excellence Rodolfo Valentino “Una Vita per il Cinema“, per la sua pluriennale carriera cinematografica.

Ed è stato sempre Andrea Roncato il protagonista di un’altra bellissima istantanea del festival, nel momento in cui, sul palco, appena finita l’intervista con i due direttori artistici Domenico Palattella e Pietro Manigrasso, si è congedato dal pubblico recitando una bellissima poesia da lui scritta, dedicata a quel suo figlio mai nato per un aborto, che ha emozionato e commosso tutti.

Un’altra significativa istantanea è quella che ha visto sul palco l’intervista con l’indimenticato attore della commedia sexy italiana Lucio Montanaro e il critico cinematografico Giuseppe del Curatolo, con il quale l’attore di Martina Franca ha dato alle stampe la sua biografia “Il meglio della vita mia… ma sinceramente non ricordo tutto – Autobiografia di un caratterista di carattere”, che ci hanno regalato un momento molto divertente nel quale Lucio Montanaro ha dato sfoggio di tutta la sua verve.

Altro momento significativo, soprattutto per chi scrive, è stato la consegna del Premio Speciale Smart Marketing  “MIGLIOR SAGGIO CORALE” nelle mani di Emanuele Zambon, coautore insieme ad Alice Grisa del saggio “Tra schermo e realtà: 100 film e serie tv che parlano di noi”, due autori che presto inviteremo in una puntata di “Incontri ravvicinati”.

Od ancora, altre bellissime istantanee sono quelle delle varie premiazioni con i registi, gli attori, i produttori, gli sceneggiatori dei corti e gli scrittori dei saggi in concorso che con i loro discorsi di ringraziamento hanno regalato tante emozioni al pubblico e testimoniato il clima festoso e conviviale di una manifestazione giovane, ma già matura e proiettata nel futuro come l’Aracnea Film & Book Festival .

Nell’album delle fotografie più belle di questo festival ci sono anche quelle della visita guidata per le vie del centro storico di Castellaneta, organizzata domenica mattina, nel quale un gruppo di una dozzina fra scrittori, ospiti e organizzatori hanno scoperto le bellezze di una cittadina incastonata come un gioiello su di un maestoso burrone, accompagnati da un cicerone d’eccezione, la guida turistica ed Assessore alla Cultura Anna Molfetta, coadiuvata nell’occasione da Pietro Manigrasso, che ha illustrato i numerosi murales di arte contemporanea che fanno parte di un altro progetto realizzato dall’associazione Aracnea.

Altre istantanee davvero significative sono quelle che hanno visto le premiazioni fatte dai festival gemellati all’Aracnea Film & Book Festival, fra cui il “Moonwatchers Film Festival” di Statte che, presente con una delegazione, ha consegnato il Premio al miglior interprete, assegnato ex aequo a Teodoro Giambanco e Antonio Bannò per “Subtitles”, uno dei cortometraggi più sorprendenti in gara, e IPAAF – International Police Award Arts Festival, con il presidente Orazio Anania che ha annunciato al pubblico il gemellaggio con il festival castellanetano e l’assegnazione del Premio Walter Chiari Italian Excellence all’attore ALESSIO BONI. Due gemellaggi che testimoniano la voglia, da parte dello staff dell’Aracnea, di mettere in campo una collaborazione che non si fermi ai semplici annunci ma diventi reale e fattiva.

Categoria dei Saggi Cinematografici
MENZIONE SPECIALE “CANTANTI E CANTAUTORI NEL CINEMA”: Salvatore Coccoluto per “Lucio Dalla, la vita, le canzoni, le passioni”
MENZIONE SPECIALE “ORIGINALITA’”: Patrice Avella e Gordiano Lupi per “Pasta e Cinema”
MENZIONE SPECIALE “DONNE DEL CINEMA”: Simona Scattina per “Titina De Filippo, l’artefice magica”
PREMIO SMART MARKETING “MIGLIOR SAGGIO CORALE”: Alice Grisa e Emanuele Zambon per “Tra schermo e realtà: 100 film e serie tv che parlano di noi”
PREMIO ITFF “MIGLIORE MONOGRAFIA: Leo Gullotta e Andrea Ciaffaroni per “Leo Gullotta, la serietà del comico”
GRAND PRIX DELLA GIURIA ALLA “MIGLIOR COPERTINA”: Lorenzo Pierazzi per “Tremilacinquecento battute”
TERZO POSTO ASSOLUTO: Alice Grisa e Emanuele Zambon per “Tra schermo e realtà: 100 film e serie tv che parlano di noi”
SECONDO POSTO ASSOLUTO: Leo Gullotta e Andrea Ciaffaroni per “Leo Gullotta, la serietà del comico”
PRIMO POSTO ASSOLUTO: Alessandro Cuk per “Alida Valli, da Pola ad Hollywood ed oltre”
Categorie Corti internazionali:
MENZIONE SPECIALE: “Phoenix” (Iran), di Mohsen Nabavi
TERZO POSTO ASSOLUTO: “Warsha” (Libano), di Dania Bdeir
SECONDO POSTO ASSOLUTO: “Old Tricks” (Bulgaria), di Viktor Ivanov e Edoardo Pasquini
PRIMO POSTO ASSOLUTO: “Lili Alone” (Cina), di Zou Jing
Categoria Corti nazionali:
MENZIONE SPECIALE: “San Vitu Rock”, di Fausto Romano
TERZO POSTO ASSOLUTO: “Quello che è mio”, di Gianni Cesaraccio
SECONDO POSTO ASSOLUTO: “Pietre sommerse”, di Jordi Penner
PRIMO POSTO ASSOLUTO: “Don’t be cruel”, di Andrej Chinappi
PREMIO DEL PUBBLICO: “Persi nel cielo”, di Tommaso Greco e Antonio Altamura

Oppure, e qui mi fermo, forse le istantanee più belle di questo festival sono quelle che il pubblico non ha visto, parlo dell’incessante lavoro davanti e dietro le quinte di un’organizzazione che ha fatto funzionare tutto a meraviglia, con tante persone capeggiate da Pietro Manigrasso, Domenico PalattellaMaria Rosaria Nardulli (presidente dell’Associazione Aracnea – Centro Culturale ed Artistico), Simone De Salvatore, Claudia Isernia e il presentatore del festival Antonio Dellisanti.

Personalmente mi porto  a casa due, tre cose importanti: la prima è quella di aver conosciuto ed intervistato Andrea Roncato, un attore del cinema italiano che ha scandito con i suoi film gli anni della mia giovinezza.

La seconda è quella di aver conosciuto, chiacchierato e stretto i legami con tanti colleghi giornalisti e critici cinematografici fra cui Andrea Pergolari, Giuseppe Del Curatolo, Simona Scattina, Andrea Ciaffaroni, Alessandro Cuk, Lorenzo Pierazzi ed Emanuele Zambon, con questi ultimi tre che mi hanno pure omaggiato di una copia dei loro saggi in concorso.

La terza e forse più significativa cosa che mi porto a casa è l’onore di aver fatto parte, ma anche la consapevolezza di aver contribuito attraverso la media partnership, di un evento culturale giovane: il festival ha solo due anni, ma a me, che di festival ne ho frequentati tantissimi in oltre 30 anni di smodata passione cinematografica, pare, come ho già detto, maturo e consapevole della propria identità e del proprio futuro.

Non ci resta che contare i giorni che ci separano dalla 3a edizione, sicuri che non potrà che essere un altro grandissimo successo. 

Ultimissima cosa: la nostra media partnership non si conclude con questo lungo “reportage sentimentale” ma con l’intervista esclusiva ad Andrea Roncato che ho realizzato durante il festival e che per ragioni di spazio ma anche per dare il giusto risalto confluirà in un articolo che uscirà nei prossimi giorni. Coming soon!

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.