WomenX Impact Summit 2023: quasi 4000 partecipanti in presenza e online per la terza edizione dell’evento internazionale nato per le donne che vogliono cambiare il mondo

Noi di Smart Marketing siamo felice di essere stati media partner del WomenX Impact 2023 che si è tenuto dal 23 al 25 novembre 2023 in formato phygital.

0
201
WomenX Impact Summit 2023: quasi 4000 partecipanti in presenza e online per la terza edizione dell’evento internazionale nato per le donne che vogliono cambiare il mondo

Più di 1800 persone in presenza, circa 2000 collegate online da tutto il mondo, 160 speaker e 40 workshop in tre giorni di lavoro, senza dimenticare le 300 candidature alla startup competition: sono solo alcuni dei numeri di WomenX Impact Summit 2023 (23 – 25 novembre presso il FICO Eataly World di Bologna e in streaming) tre giorni di ispirazione, formazione e networking a tema leadership, donne nel mondo tech e STEM, work life balance, digital marketing, diversità e inclusione, gender gap, educazione finanziaria e salute mentale.

Protagonist* del palinsesto più di 160 speaker provenienti da tutto il mondo – Londra, Bruxelles, Parigi, Barcellona, Boston, Dubai e persino dalla Nuova Zelanda – che hanno condiviso conoscenze e skills preziose attraverso speech coinvolgenti, panel stimolanti e workshop formativi pratici: Fiorella Passoni CEO @Edelman Italia, Federica Ballerini, Marketing Manager @Salesforce, Carlotta Zorzi, Partnerships  Manager @Shopify, Marta Bonzanini, Marketing Lead, Spain & Italy @Airbnb, Vittoria Laghi, Assistant Professor @Università di Bologna | Lecturer Massachusetts Institute of Technology (MIT), Adele Trombetta, Senior Vice President & General Manager Customer Experience EMEA @Cisco per citare alcune delle contributors che hanno voluto essere presenti a questa edizione di successo.

L’elenco completo dei più di 160 speaker intervenut* è disponibile qui: https://womenximpact.com/speaker-2023/.

Tra i keynote speech più amati quello di Alessandra Fidanzi Responsabile @Eni Digital Factory & Center of Excellence che ci ha insegnato come plasmare la propria vita secondo i propri desideri e aspirazioni, sin dalla scelta dell’università, al lavoro e ai nuovi contesti, senza smettere mai di valorizzare le proprie competenze; di Olimpia Di Venuta Diversity & Inclusion Manager @Gruppo Mediobanca e Paola Salvatori Head of Marketing and Communication @Gruppo Mediobanca che hanno analizzato insieme a noi i dati riguardanti donne e lavoro, approfondendo quali sono le azioni concrete che le aziende possono mettere in atto per le donne e la loro crescita; di Stefano Ferri, Giornalista e scrittore, che ha affrontato la complessità delle dinamiche di genere, rilevando la crisi d’identità maschile in risposta all’emancipazione femminile e sottolineando la necessità di chiarezza per favorire una comunicazione più aperta e costruttiva fra i sessi; di Viola Zucchero, Head of Social Media Content @ Mondadori Media, che ha focalizzato l’attenzione sull’uso consapevole dei social media, e sottolineato il ruolo chiave dei brand nella promozione di valori e nell’incoraggiare il dialogo e il rispetto attraverso le piattaforme digitali; di Graziella Pirriatore, Member of National Committee of Referee Series D, che ha affrontato le complesse dinamiche tra scelta e decisione, utilizzando l’arbitraggio come metafora per la riduzione dell’incertezza, esplorando le sfide emotive connesse alla solitudine dell’errore nella vita decisionale.

Gli Open Space Forum hanno rappresentato un elemento chiave del Summit, offrendo a presenter, speaker e partecipanti l’opportunità di avviare discussioni aperte su tematiche di grande attualità e rilevanza: si è sottolineato quanto navigare con successo nel panorama professionale in evoluzione richieda flessibilità, adattabilità e la capacità di costruire una rete di supporto. Grande importanza è stata data al fallimento come tappa cruciale nella crescita personale, insieme alla capacità di imparare dalle esperienze negative e di utilizzarle come trampolino per il futuro. Si è approfondito il ruolo della diversità, in tutte le sue sfaccettature, come strumento che non solo migliora la cultura aziendale, ma contribuisce anche a costruire una società più inclusiva e aperta. Infine, è stata sottolineata l’importanza di distinguersi nel mondo professionale grazie ad un CV curato nei minimi dettagli e alla capacità di adattarsi alle esigenze del mercato del lavoro in continua evoluzione.

Uno dei momenti più divertenti e rilassanti è stato il Sensual Dance Fit, guidato da Carolyn Smith, insegnante di ballo internazionale e volto amato della televisione italiana: un’esperienza unica durante la quale le partecipanti hanno imparato ad abbracciare la propria autenticità e ad accettare se stesse, rendendo il Sensual Dance Fit non solo un momento di espressione artistica, ma anche un percorso di celebrazione delle proprie diversità individuali.

Il networking si è unito al divertimento durante la Cena di Gala che ha permesso ai partecipanti di stringere solidi legami professionali e personali in un’atmosfera informale e accogliente attraverso il Diva Show, uno spettacolo che ha visto come protagoniste una cantante e tre ballerine che hanno portato sul palco i brani più iconici delle dive internazionali.

Grazie ai panel sulla salute mentale e fertilità e carriera, è stato possibile scardinare tabù radicati nella nostra società sottolineando quanto oggi i social media possano farsi promotori di messaggi chiave di speranza ed enfatizzando l’urgenza di affrontare i pregiudizi di genere, promuovere l’equità e lavorare insieme per creare una società in cui la salute mentale delle donne sia prioritaria e adeguatamente sostenuta.

Grande successo ha riscosso il panel sulle donne nel mondo del food durante il quale è emerso che il settore alimentare è ancora in una fase di progresso in termini di parità di genere, sottolineando che c’è ancora molto lavoro da fare per garantire un ambiente più equo e inclusivo per le donne in questo settore, ma che la strada intrapresa è quella giusta.

Il panel “Contaminazione di Valori & Hybrid Work” di Cisco ha sottolineato come la modalità ibrida nel contesto professionale non solo migliori l’efficienza e la produttività, ma crei anche un ambiente inclusivo in cui le diversità vengono apprezzate e integrate per il successo complessivo di individui e organizzazioni.

Grande interesse ha suscitato il panel sull’innovazione digitale e la cybersecurity dal quale è emerso un aspetto fondamentale: il coinvolgimento attivo delle donne nella definizione delle strategie di sicurezza digitale è cruciale per costruire una realtà innovativa e digitalmente sostenibile, portando prospettive uniche e competenze indispensabili per affrontare le sfide emergenti nel panorama tecnologico in continua evoluzione.

In un interessante viaggio attraverso il metodo LEGO® SERIOUS PLAY®, il workshop sull’educazione finanziaria ha sottolineato come l’esplorazione del rapporto con il denaro possa portare a una riflessione approfondita sulle abitudini finanziarie, sulle motivazioni dietro le scelte di spesa e sull’approccio personale alla gestione finanziaria. Il workshop dedicato al design thinking di Eni ha insegnato ai partecipanti come applicare il Design Thinking in modo efficace per affrontare sfide legate all’empowerment femminile, sottolineando l’importanza della collaborazione, della comprensione empatica e di un approccio olistico per promuovere un cambiamento significativo.

A conclusione del Summit, si è tenuta la StartUp Competition, una competizione concepita per incentivare lo sviluppo e la crescita delle startup guidate da donne o con almeno una donna nel loro board. Grazie al supporto di Eni e dopo un’attenta selezione e la valutazione di oltre 300 candidature, le startup finaliste CLIMAT.LY, CROWD LANDING, PORTATELOVUNQUE, PROMAMA e TRAVELIN sono state premiate, con quest’ultima che ha conquistato il titolo di vincitrice.

Eleonora Rocca, Founder e Managing Director di WomenX Impact, ha commentato lo straordinario successo della terza edizione: “Sono molto orgogliosa dei risultati raggiunti. Abbiamo ricevuto tantissimi feedback positivi. In questi giorni continuiamo a leggere post emozionanti che racchiudono questi tre giorni di entusiasmo e condivisione. Nei racconti dettagliati dei partecipanti e nei recap delle lezioni apprese, rivivo le emozioni di quei giorni. È un onore per me e il mio team riscontrare l’enorme risonanza di questo evento e un grande orgoglio notare quanto questa community sia cresciuta nel corso di questi 3 anni anche grazie ai nostri più di 180 ambassador e community leaders. In un futuro non molto lontano individuo due grandi obiettivi: coinvolgere sempre più uomini e portare questa community all’estero”.

Noi di Smart Marketing siamo felice di essere stati media partner del WomenX Impact 2023 che si è tenuto dal 23 al 25 novembre 2023 in formato phygital.

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.