Torniamo al cinema con 5 film della Mostra del Cinema di Venezia

0
539
Nello slider le 5 locandine dei film citati nell'articolo . Smart Marketing

Ditemi, anche a voi l’avvicinarsi dell’autunno fa venire voglia di tornare nelle sale? A me sì e vastissima è l’offerta come ogni anno in questo periodo, quindi, in attesa che il caldo ci lasci definitivamente, guardiamo a qualche novità cinematografica. Questa volta i film che vi consiglio li ho direttamente scelti dall’ottantesima edizione della Biennale del Cinema di Venezia, anche quest’anno il bellissimo manifesto è stato realizzato dall’illustratore Lorenzo Mattotti. Alcuni film sono già usciti, per altri c’è da aspettare ancora un po’ di tempo:

 

L’ORDINE DEL TEMPO (Regia di Liliana Cavani – Uscita: 31 agosto)

Emozionante, con un bel cast corale (Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Edoardo Leo, Valentina Cervi, Francesca Inaudi), l’ultimo film (fuori concorso) della regista Liliana Cavani, che in questa edizione ha ricevuto il Leone d’oro alla carriera, racconta di come una serena festa tra amici, in occasione del cinquantesimo compleanno di Elsa (Claudia Gerini), si possa trasformare improvvisamente nell’ultimo giorno di vita sulla terra. Il pianeta, infatti, sta per essere colpito e annientato dall’asteroide Anaconda che viaggia velocissimo verso la Terra e il modo di vedere la vita e le poche ore che ne restano, cambia radicalmente per tutti. A metà tra “Melancholia” di Lars von Trier e “Il nome del figlio” di Francesca Archibugi, tratto dal saggio omonimo del fisico Carlo Rovelli, tra amori mai pienamente vissuti e paure ancestrali, questo è sicuramente un film che vale la pena vedere e che probabilmente si porterà a casa qualche David di Donatello;

 

POVERE CREATURE! (Regia di Yorgos Lanthimos – Uscita: 25 Gennaio 2024)

Titolo originale “Poor things”, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo scritto da Alasdair Gray nel 1992, “Povere creature!” è la storia di Bella Baxter, una giovane donna riportata in vita da uno scienziato, che diventa sempre più curiosa del mondo circostante. Attesa crescente per questo film del visionario regista greco Yorgos Lanthimos, che ha ricevuto a Venezia magnifiche recensioni, sino ad aggiudicarsi il Leone d’oro. Ad interpretare Bella è l’incredibile Emma Stone, a suo agio, a quanto pare, con qualsiasi personaggio. Ci toccherà aspettare gennaio del prossimo anno per vederlo nelle sale;

 

ADAGIO (Regia di Stefano Sollima – Uscita: 14 dicembre)

L’ultima fatica del regista del film “Suburra” e delle acclamate serie “Gomorra” e “Romanzo criminale”, racconta la storia di Manuel, un ragazzo che cerca di vivere pienamente la sua vita, prendendosi anche cura del padre anziano, ma per una serie di vicende, resta coinvolto in questioni pericolose. Atmosfere dark, in pieno stile Sollima, per questa crime story che chiude la trilogia sulla Roma criminale, dopo “ACAB” del 2012 e “Suburra” del 2015, con un eccezionale cast che comprende Toni Servillo, Pierfrancesco Favino e Valerio Mastandrea;

 

FERRARI (Regia di Michael Mann – Uscita: 14 dicembre)

In concorso alla Biennale di Venezia questo film è la biografia del magnate dell’automobile Enzo Ferrari, interpretato da Adam Driver. Il biopic in uscita a dicembre segue la storia della famosa famiglia, che ha ridefinito l’idea di auto sportiva italiana. Cast ricco con Hugh Jackman, Patrick Dempsey, Shailene Woodley e Penelope Cruz nei panni di Laura Ferrari, la moglie di Enzo. Il film è l’adattamento cinematografico della biografia “Enzo Ferrari: The Man and the Machine”, scritta nel 1991 dal giornalista Brock Yates;

 

ENZO JANNACCI VENGO ANCH’IO (Regia di Giorgio Verdelli – Uscita: 11-12-13 settembre)

Documentario fuori concorso diretto da Giorgio Verdelli dedicato al grande cantautore, attore, pianista Enzo Jannacci, a dieci anni dalla sua scomparsa. Video inediti, immagini di repertorio e numerose testimonianze di amici e colleghi, delineano la stravagante e travolgente personalità dell’artista. Il personaggio di Jannacci, con la sua sensibilità artistica, ha innovato la canzone popolare milanese e ha collaborato con tantissimi artisti, dando spesso vita a veri momenti indimenticabili della musica e dello spettacolo. Sicuramente un documentario da non perdere, non solo per i fan del cantautore milanese.

Scopri il nuovo numero: “#ripartItalia 2023”

Siamo in una fase di passaggio. Tutto ha preso un’enorme velocità. Ed il vecchio ed il nuovo mondo hanno difficoltà ad andare d’accordo. Da un lato viviamo realtà fatte di immobilismo sociale e più simili al secolo scorso, dall’altro le spinte delle nuove generazioni faticano ad essere pienamente riconosciute. Con il rischio reale di starci giocando le migliori energie.

In attesa dell’uscita di tutti questi film, che sembrano già alimentare delle alte aspettative, ritorniamo a ripopolare le sale cinematografiche, piene di tantissime novità, tutte da scoprire!

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.