Niche power – L’editoriale di Raffaello Castellano

0
125
Nell'immagine un content creator sta registrando un video - Smart Marketing
Image by master1305 on Freepik.
Nell'immagine Raffaello Castellano Direttore responsabile del mensile Smart MarketingIl primo a parlarci dell’importanza dei veri fan e della forza delle nicchie fu Kevin Kelly, il fondatore di Wired Magazine, che nel 2008 in un celebre articolo postulò la teoria dei “1000 veri fan” o “1000 True Fan” (qui trovate l’articolo originale).

Kelly si riferiva al mondo dell’arte e a ciò che un artista (scrittore, musicista, pittore, etc.) doveva fare per avere successo e vivere della sua arte senza dover per forza diventare famosissimo e miliardario.

 

“Diciamo per convenzione che ogni Vero Fan spenderà l’equivalente di un giorno del proprio stipendio mensile, all’anno, per supportare quello che fai. Ovviamente “un giorno del proprio stipendio mensile” è una media, perchè i tuoi Veri Fan Più Veri spenderanno un bel po’ di più di così. Ipotizziamo che ogni anno, ogni Vero Fan, spenda $100. Se hai 1000 Veri Fan che spendono $100 a testa all’anno…il totale fa $100.000 all’anno, che, tolta qualche modesta spesa, è un ottimo stipendio annuale per la maggior parte di noi”.

Kevin Kelly

 

Certo si potrà obbiettare che il 2008 non è il 2024 e che la teoria di Kelly risulta oggi un po’ datata, ma questa teoria, almeno a grandi linee, è ancora applicabile oggi, in un web e sui social media che sono diventati super congestionati e nei quali emergere come creatori di contenuti diventa sempre più difficile.


Guardando all’Italia, e forse all’Europa, i recenti scandali che hanno interessato social star e mega influencer come Chiara Ferragni hanno rappresentato una sorta di freno per il mondo del influencer marketing (che però, come ci ricorda l’ultimo numero di maggio 2024 dell’Harvard Business Review, nel 2023 valeva globalmente 21 miliardi di dollari), spostando nuovamente l’attenzione dei tanti content creator verso le nicchie, i fan, le tribù e ridando nuovo slancio a teorie come la “1000 True Fan” di Kevin Kelly o alla “Blue Ocean Strategy” di Chan Kim e Renée Mauborgne.

Ho parlato di “tanti content creator”, ed i numeri in effetti sono impressionanti: secondo studi condotti dal Keller Advisory Group e da Adobe sarebbero 27 milioni gli americani e 300 milioni nel mondo a considerarsi creatori di contenuti, un mare di utenti che da semplici consumatori sono diventati prima prosumer e poi veri e propri creatori di contenuti.

Come distinguersi in questo oceano “rosso” di contenuti buoni e spesso ottimi?

Un consiglio importante ci viene da Seth Godin, il guru del marketing che nel 2008, nel suo celebre libro “Tribù – Il mondo ha bisogno di un leader come te”, con la sua tipica arguzia e il suo talento narrativo, spiegava che per fondare una tribù occorrono tre semplici elementi: il desiderio di cambiare le cose, la capacità di connettere i membri della tribù e la volontà di guidarla.

Scopri il nuovo numero: “Niche power”

Con una fan base di di nicchia, avere una relazione diretta con i follower è certamente meno difficile. Le persone che seguono questa tipologia di influencer hanno un rapporto che potremmo definire one-to-one che le fa sentire valorizzate. E questo valore ha, per l’influencer stesso, un grande significato. È la sua vera forza, il suo potere.


Ma, pensiamo anche all’affermazione iniziale di social come Tik Tok, che, complice un algoritmo particolarmente premiante, ha permesso a molti micro influencer e creatori di contenuti di sviluppare una propria tribù di fedeli fan. O ancora al successo di piattaforme come Discord che, nata per permettere ai gamer di comunicare, è diventata un contenitore dove community molto eterogenee si scambiano contenuti di ogni tipo.

Oggi stiamo assistendo, se non proprio ad una disaffezione, ad una stanchezza delle nuove generazioni, la GenZ e l’Alpha su tutte, dai social tradizionali, dai grandi influencer e dagli smartphone.

Generazioni che sono alla ricerca di una maggior sensibilità, autenticità e una vicinanza più prossima, sia emotiva che di valori, con i content creator che decidono di seguire.

Forse è arrivato il momento di approfondire e applicare la “teoria dei 1000 veri fan”, cercando di diventare creatori di contenuti più coerenti per capire chi siamo e qual è il contributo che possiamo donare agli altri; non al mondo, ma a quei 1000 veri fan che da qualche parte nello sconfinato web ci stanno aspettando e forse cercando.

Buona lettura e che il Niche Power sia sempre con voi.

 

Raffaello Castellano
Rimaniamo in contatto su LinkedIn👍

 

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.