Raffaello CastellanoSono 50!

50 numeri di Smart Marketing

50 mesi di Smart Marketing

50 copertine di Smart Marketing

Ma, se è vero che i numeri dicono sempre la verità e svelano quasi tutto di un fatto, forse in questo caso il numero non dice abbastanza.

Il numero non dice nulla, ad esempio, del coraggio che ci è voluto a fare quel primo, primissimo, numero nel maggio del 2014, quando dopo due mesi buoni di lavoro, stava per essere messo on-line il nostro magazine.

Il numero 50 non dice nulla degli oltre 700 articoli pubblicati, dei nostri lettori che aumentano ogni mese, degli inserzionisti che cominciano a notarci e contattarci, dei festival ed iniziative del settore che ci chiedono, sempre più numerosi, la media-partnership.

Il numero 50 non dice nulla della squadra di collaboratori della rivista, da un primo sparuto gruppo, all’attuale redazione composta da 15 collaboratori, fra fissi e saltuari. Questo gruppo di professionisti, vecchi e nuovi, che ha arricchito il nostro mensile con i propri contributi, è la vera ragione del nostro successo.

La Copertina del 1° numero di Smart Marketing del maggio 2014.
La Copertina del 1° numero di Smart Marketing del maggio 2014.

Ed ancora il numero non dice nulla delle 50 copertine fino ad ora prodotte. Le prime otto realizzate da noi e dalla copertina numero 9, del gennaio 2015, regolarmente affidata ad un artista, che allo stesso tempo sintetizza e rende complesso, come solo l’arte sa fare, la tematica affrontata in ogni numero. Un’iniziativa, quella della Copertina d’Artista, sfociata nella Mostra d’arte contemporanea itinerante “News-Cover. Notizie, Immagini e Visioni ai tempi dell’Infotainment(la 2° edizione è attualmente in corso con le copertine del 2016).

Il numero 50 non ci dice nulla dei sacrifici, dei soldi investiti, degli scazzi e dei litigi fra me ed il Direttore editoriale Ivan Zorico, sulla gestione del giornale, così come non dice nulla dell’intesa e della complicità che caratterizza la nostra comune linea editoriale. Il numero non dice nulla del lavoro di ricerca e di approfondimento per scegliere l’argomento del mese, fra tutti quelli possibili o fra i pochi disponibili a seconda del periodo.

Infine il numero 50 non dice nulla delle rinunce, dei weekend passati a scrivere, delle pubblicazioni del giornale fatte poche ore prima della mezzanotte, dell’azzeramento della vita sociale, per periodi più o meno lunghi, per stare dietro ad un progetto che necessitava di cura, di idee, di lavoro e di passione costanti.

Insomma, il numero 50 non dice nulla di tutto questo, è solo un numero, forse bello, tondo, importante, come lo sono anche i primi 100, 200, 300 e 500 numeri di un periodico nel mondo editoriale.

La Copertina d'Artista del n° 50 di Smart Marketing, realizzata da Giulio Giancaspro-
La Copertina d’Artista del n° 50 di Smart Marketing, realizzata da Giulio Giancaspro-

Ma per noi di Smart Marketing, per me, per Ivan Zorico, per tutti i collaboratori che ci hanno accompagnato in questo percorso, per i 41 artisti delle nostre copertine, per noi dietro quel numero, dietro quel 50, c’è un mondo, ci sono oltre 4 anni di lavoro, ci sono cadute, così come rialzate, ci sono sconfitte (poche) e vittorie (numerose). C’è la vita, c’è un percorso di crescita e maturazione, c’è una splendida idea di formazione, c’è un “traguardo” che noi sentiamo di esserci ampiamente meritato, o meglio, sudato.

Un traguardo piccolo, certo, ma significativo, per una rivista nata quasi per scommessa, che ci fa ben sperare per il futuro, perché il prossimo traguardo sarà quello del 100° numero e noi faremo di tutto per esserci; noi continueremo a scrivere contenuti, articoli e approfondimenti, sia sul mondo del Marketing, della Comunicazione e dei Social Media, sia strizzando l’occhio, come abbiamo fatto finora, ad argomenti come il cinema, l’arte, la musica, la cultura, lo sport, il costume e l’attualità.

Prima di chiudere, infine, due parole sulla copertina di questo numero realizzata dall’artista ed amico Giulio Giancaspro: innanzitutto ha saputo cogliere perfettamente lo spirito del tema di questo mese ed ha saputo condirlo con la sua solita ironia intelligente e dissacrante. Abbiamo voluto chiedere a lui di realizzare la 42° Copertina d’Artista, perché è proprio con lui che abbiamo iniziato questa iniziativa nel gennaio del 2015, con il 9° numero del nostro giornale, dedicato da una parte alla Shoah e dall’altra all’attentato dell’ISIS alla redazione di Charlie Hebdo. Lui è l’unico artista, fino ad ora, chiamato 2 volte a realizzare la copertina: ci sembrava un omaggio doveroso e necessario, oltre che profondamente sentito.

La prima Copertina d'Artista, quella del n°9 di Smart Marketing del gennaio 2015, realizzata da Giulio Giancaspro.
La prima Copertina d’Artista, quella del n°9 di Smart Marketing del gennaio 2015, realizzata da Giulio Giancaspro.

Cos’altro aggiungere?

Solo questo, voglio chiudere come faccio spesso, il mio editoriale con una massima scelta ad hoc, questa volta prenderò in prestito una bellissima frase del mistico indiano Swami Vivekananda, che, a proposito del successo e dei traguardi, ha detto:

“Prendete un’idea. Pensate, sognate su di essa. Lasciate che il cervello, i muscoli, i nervi, ogni parte del vostro corpo sia pieno di questa idea e isolatevi da tutto il resto. Questa è la strada per il successo.”

Raffaello Castellano
image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!