È la musica di Claudio Baglioni ad aprire la seconda serata del Festival di Sanremo 2019, che ha visto le prime dodici canzoni in gara esibirsi sul palco dell’Ariston, mentre le restanti dodici si esibiranno stasera.

Apre la gara, Achille Lauro con la canzone “Rolls Royce”, che ha riscosso un discreto successo dalla critica, seguito da Einar, Il Volo, Arisa, Nek, Daniele Silvestri, gli Ex-Otago, Ghemon, Loredana Bertè, Paola Turci, i Negrita, e infine, Federica Carta e Shade.virginiaraffaele_sanremo_06234237

Dopo qualche incertezza nella prima serata, la conduzione si mostra più fluida ed i cambi di palco tra un artista e l’altro, più organizzati, così tutto fila liscio, e Loredana Bertè riceve l’ovazione spontanea del pubblico, dopo l’esecuzione della sua “Cosa ti aspetti da me”.

Ovazione anche per il Premio alla Carriera che ogni anno il Comune di Sanremo conferisce ad un artista che si è particolarmente distinto nel campo musicale, premio che quest’anno è andato al grande Pino Daniele, ritirato dalle figlie visibilmente commosse.

Tanti gli ospiti della serata, tra cui l’intramontabile Pippo Baudo, Marco Mengoni accompagnato da Tom Walker, Michelle Hunziker, la superlativa Fiorella Mannoia, Laura Chiatti e Michele Riondino.fb-img-1549534775428

Riccardo Cocciante infiamma il pubblico con la sua “Margherita”, mentre i comici Pio e Amedeo, strappano qualche risata, coadiuvati da Claudio Baglioni, insolita spalla del duo foggiano.

A fine serata, viene resa pubblica la classifica della giuria della Sala Stampa, che peserà solo per il 30% e che concorrerà a decretare il vincitore della sessantanovesima edizione.

Anche questa sera, e per tutte le sere, la classifica è ripartita in tre aree di tre colori diversi, che ne determinano il gradimento: la zona blu, quella con la maggiore percentuale di gradimento; la zona rossa, dove si trovano le canzoni con minore percentuale di consensi e la zona gialla, una specie di limbo tra queste due.

I giornalisti accreditati al Festival dei fiori, oltre che per Achille Lauro, hanno mostrato molto interesse per la Bertè, per l’interpretazione di Arisa e per Daniele Silvestri.riccardo-cocciante

Nella zona rossa finiscono Federica Carta e Shade, Einar e due capisaldi della musica italiana, Nek e i Negrita, che, nonostante le buone performance, evidentemente non sono riusciti a convincere i giornalisti, mentre, nel limbo della zona gialla, ci sono gli Ex-Otago con la loro bellissima “Solo una canzone”, Il Volo, Paola Turci e Ghemon.

L’appuntamento è a stasera con le restanti dodici canzoni in gara, quindi, non ci resta che seguire l’evolversi della competizione per cercare di capire l’andamento delle preferenze che sabato, delineeranno la canzone vincente.

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!