L’estate è tempo di vacanze!

Il tanto atteso e sospirato momento per dedicarsi all’esplorazione di nuovi posti o semplicemente di rilassarsi. Che sia una vacanza ampiamente pianificata o all’ultimo secondo non importa, ciò che conta è … ANDARE!

Il nostro bel Paese di mete ne offre tante, che sia mare, montagna o città d’arte, sono tante le soluzioni da ammirare e le esperienze da poter fare, ampia la scelta anche per una gita culturale tra festival e mostre ma soprattutto un museo a cielo aperto che ti fa toccare con mano la storia, per trasportarti in un mondo passato che ancora oggi si può rivivere, anche se virtuale.

L’esperienza di passeggiare tra i fori imperiali e rivivere l’atmosfera al tempo di Traiano, percorrere viaggi nell’antica Roma al foro di Cesare e di Augusto oppure, visitare il cantiere di restauro della Domus Aurea, perdersi in una passeggiata storica al Colosseo o rievocare l’Ara Pacis o le Terme di Caracalla del tempo che fu è davvero originale ma soprattutto carica di emozioni.

Non vi sto parlando di una comune visita guidata, bensì un’esperienza immersiva tramite visori e suggestive proiezioni che permettono di provare emozioni e perdersi in un viaggio senza tempo.

E’ quanto ad oggi possibile con la nuova tecnologia della realtà virtuale immersiva multisensoriale che attraverso appositi Visori VR, nei quali è integrato uno smartphone di ultima generazione dotato di sistemi per la rilevazione dei movimenti che permettono la visualizzazione di un flusso di informazioni tridimensionali in tempo reale, danno all’utente la possibilità di vivere una esperienza coinvolgente, interagendo con l’ambientazione ricreata e gli oggetti presenti in essa.

Sono diverse le soluzioni che consentono al visitatore di vivere esperienze immersive di visita: ricostruzioni di siti archeologici e monumenti, manufatti navigabili dove l’uso di occhiali stereoscopici consente di visualizzare filmati ed animazioni in 3D, veri e propri show virtuali che, presentati su grandi schermi, grazie a proiettori digitali ad alta definizione, arricchiscono l’esperienza di fruizione dei luoghi della cultura.

Quando la tecnologia racconta le emozioni: le opportunità per il turismo della realtà aumentata

Diversi gli appuntamenti sul territorio nazionale e numerosi i campi d’applicazione in un Paese che fa del patrimonio artistico uno dei suoi più grandi fiori all’occhiello, animando così mostre, musei e monumenti e rendendo ancora più attrattivi i suoi contenuti avvicinando alla cultura target eterogenei che un po’ per curiosità un po’ perché amanti della tecnologia sperimentano e apprezzano nuove modalità di fruizione.

Sarà forse questa la nuova modalità per unire gli appassionati del tempo che fu o del futuro che è già presente, e permettere loro di vivere la medesima emozione?

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!