Ogni gestore di agriturismo ha oggi a disposizione svariati mezzi e strumenti per promuovere online la sua struttura, dato che oggi questa presenza sul web e sui social media è essenziale per farsi conoscere e trovare dai turisti. Per promuovere un agriturismo online si possono utilizzare tre gruppi di media: owned, paid e earned, ma quello che più conta è tenere traccia del canale di acquisizione di ogni ospite per capire cosa realmente ha funzionato nel generare la prenotazione.

Certamente si tratta di un percorso complicato perché spesso i mezzi coinvolti sono più di uno, ma bisogna analizzare le statistiche fornite dai canali di promozione, dare un’occhiata a cosa succede sul sito dell’agriturismo con strumento gratuiti come Google Analytics per capire da dove arrivano le visite e quali sono le keyword cercate ma soprattutto attribuire a ogni prenotazione un canale, chiedendo all’ospite come ci ha trovati.Promuovere l'agriturismo attraverso l'online

L’ideale è avere una tabella che mostri i costi fissi per canale e le entrate generate, soprattutto per quanto riguarda i social media in possesso del gestore come il sito web, il blog e i profili sui social network. Non si tratta però di canali gratuiti, in quanto richiedono investimenti in pubblicità e tempo per gestirli.

Ogni agriturismo deve saper utilizzare gli strumenti del web 2.0 per promuovere chiaramente le proprie caratteristiche distintive e il sito, il blog e i social network sono gli strumenti ideali su cui raccontarsi e descrivere l’esperienza proposta al turista. Entriamo nel dettaglio.

Il sito web dell’agriturismo

Il sito è lo specchio dell’agriturismo e può essere personalizzato in ogni dettaglio per cui l’ideale è non adottare un template standard: non sarà sufficiente da solo a promuovere la struttura, ma consentirà di farsi vedere a un pubblico online.

Non preoccupatevi se non siete in prima pagina per “agriturismo in Toscana” ma fatelo se non siete reperibili con il nome dell’azienda, in quanto spesso il sito web è un punto di riferimento per chi già conosce l’agriturismo. Le informazioni devono essere aggiornate e dettagliate e far vedere prezzi e servizi in modo coerente con i dati che compaiono su altri portali.

I social media per l’agriturismo

Usare i social media è un ottimo modo per entrare in relazione con gli ospiti e fidelizzarli in quanto questi strumenti si prestano bene a raccontare l’agriturismo e il suo mondo: il cambiamento delle stagioni, i piatti e i prodotti tipici, il territorio in cui si trova e molto altro ancora. Ricordatevi però che i profili social vanno seguiti e aprirne uno senza pubblicare con costanza nuovi contenuti non è una buona scelta, anzi penalizzerà l’immagine dell’agriturismo in rete.

Nella scelta tenete quindi conto del tempo che avete a disposizione e dei canali che meglio si prestano a descrivere e raccontare la vostra attività.

Un esempio?

Potreste scegliere di usare Instagram per incrementare in modo esponenziale la visibilità della struttura, ecco alcuni consigli:

  • Raccontare storie ai fan e coinvolgere i membri dello staff
  • Fotografare gli eventi e mostrarli ai follower
  • Fotografare i piatti e fare foodporn
  • Fotografare la struttura, le camere, l’ambiente circostante
  • Collaborare con gli artisti locali
  • Inserire foto delle bellezze locali che gli ospiti possono visitare
  • Creare mini concorsi per invitare gli ospiti a fotografare la struttura e condividere tutto con gli amici
  • Rendere gli animali le star del tuo agriturismo

Il segreto è pubblicare contenuti interessanti, non pensare a vendere ma adottare un approccio familiare e spontaneo… il resto verrà da sé. Senza dimenticare di fare di tanto in tanto pubblicità a pagamento tramite i Facebook Ads o gli altri strumenti offerti dai social media. E tu sei pronto a promuovere il tuo agriturismo online?

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!