Oggi i robot e l’intelligenza artificiale permettono di fare veramente tutto, ma è davvero venuto il momento in cui la tecnologia di intelligenza artificiale è pronta a scrivere per l’uomo aiutandolo a produrre contenuti testuali? Per fortuna non esistono ancora robot capaci di scrivere come i grandi nomi della nostra letteratura, come Dante Alighieri e Giacomo Leopardi, e in grado di togliere il lavoro ai copywriter.

Eppure la AI ha fatto importanti passi avanti e oggi con le attuali tecnologie si possono ottenere buoni contenuti per la SEO e il Content Marketing anche scritti da robot. Vediamo di fare chiarezza su quali sono e come funzionano questi strumenti.

Cosa si intende con strumento di scrittura AI?

La scrittura AI è uno strumento che scrive contenuti di marketing al posto dell’uomo e si basa su una combinazione perfetta di deep learning ed elaborazioni naturali del linguaggio umano che porta alla realizzazione di contenuti pubblicitari adatti all’attività di marketing digitale. Pensiamo ai testi per siti web e ecommerce, agli articoli per il blog e alla landing page.

In questo caso l’intelligenza artificiale raccoglie i dati da più fonti online e li rielabora come se fossero nati da idee e intuizioni umane. In pochi minuti sulla base di pochi input il testo è pronto e alla persona basta dare le parole chiave, un abstract e un tone of voice alla macchina per ottenere il testo dall’algoritmo, sulla base di quanto è già stato pubblicato online su un argomento.

Strumenti di scrittura AI: a chi servono?

Tra coloro che si possono avvantaggiare degli strumenti di scrittura basati sull’intelligenza artificiale ci sono i professionisti che realizzano testi per la vendita e il marketing e devono scrivere ogni giorno nuovi contenuti. Pensiamo a blogger, copywriter e agenzie di marketing.

Scopri il nuovo numero: “The next level of AI”

Le reti neurali, il machine learning e il deep learning, hanno permesso alle intelligenze artificiali negli ultimi 20-25 anni di diventare più efficienti e performanti di noi umani in svariati, ma specifici, campi o compiti. Saremo mai sostituiti dalle macchine?

In questi casi l’algoritmo crea testi per raggiungere un determinato obiettivo di business e persino ottimizzati lato SEO. Pensiamo, come detto, ad articoli di blog, copy per sponsorizzazioni, testi per email e newsletter, comunicati stampa e descrizioni di prodotti per l’ecommerce, ma c’è un problema: i risultati.

La qualità dei testi scritti da software AI

Un testo realizzato dall’intelligenza artificiale non è pronto all’uso e va editato dalla persona che lo pubblica online, anche per migliorare il posizionamento SEO. Inoltre, in caso di contenuti molto tecnici e specialistici il testo potrebbe essere complesso, ripetitivo e incoerente.

Pensiamo a casi in cui – e si legge spesso online – il tool sbaglia su personaggi omonimi o scrive di incendi divampati sott’acqua e altro ancora. Per questo è importante controllare la bontà e la qualità dei testi scritti dall’intelligenza artificiale e non credere che un algoritmo possa sostituire in tutto e per tutto un valido copywriter.

Per chi, come me, scrive ogni giorno decine di contenuti per il web un tool per l’AI potrebbe semplificare il lavoro, anche se credo che la complessità lessicale e linguistica del cervello umano sarà difficile da replicare nel testo scritto da una macchina. Staremo a vedere le evoluzioni future!

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!