image_pdfimage_print

Il numero di Smart Marketing “Il Futuro è aperto” mi dà l’occasione di fare una breve riflessione sulle nuove lauree e sul fatto che troppo spesso leggiamo sul giornale di imprenditori che non trovano lavoratori. Sarà davvero così? In molti casi la motivazione è sicuramente legata alle condizioni di lavoro e alla scarsa retribuzione, ma in altri il mercato del lavoro cerca specialisti e nuove tipologie di professionisti che ancora scarseggiano.

Fabbisogno di laureati: i dati del mercato

Uno studio condotto da ANPAL e Unioncamere indica che il fabbisogno di laureati per il futuro si attesta sugli 1,2 milioni di persone e dalla ricerca emerge come le lauree più richieste entro il 2024 saranno quelle nelle aree di economia e giurisprudenza, seguite dai titoli in medicina e in ingegneria.

Scopri il nuovo numero: “Il Futuro è aperto 2023”

Il futuro è aperto per chi sa vivere il presente e per chi decide chi essere non nei prossimi 5 anni, ma nei prossimi 5 minuti.

Chi vuole avere successo dovrebbe studiare negli ambiti:
  1. Economico-Statistico: fabbisogno di laureati previsto di circa 40.000 unità;
  2. Giuridico e Politico-Sociale: richiesta di laureati di 39.000 unità;
  3. Medico-Sanitario: richiesta di laureati dalle 33.500 alle 35.300 unità;
  4. Ingegneria: fabbisogno dalle 31.500 alle 34.600 unità.

Ad oggi in questi settori si assiste ad una carenza di professionisti e questo dimostra come la laurea sia ancora una marcia in più per rispondere al fabbisogno occupazionale del settore pubblico e privato. Si prevede che entro il 2025 serviranno tra i 3,5 e i 3,9 milioni di lavoratori, dimostrando come l’idea di un mercato saturo di laureati sia solo un falso mito, specialmente per quanto riguarda le aree sanitarie, giuridiche e scientifiche.

Nell'immagine una neo laureta lancia in aria il suo tocco di laurea - Smart Marketing
Foto di JodyHongFilms da Unsplash.
Tre lavori del futuro a cui i giovani di oggi devono prepararsi

Il futuro del mercato del lavoro è caratterizzato da innovazione, digitalizzazione e nuovi scenari e le opportunità per studenti e lavoratori di oggi e di domani sono veramente tante. I mestieri emergenti e le lauree che saranno più richieste riguardano la sostenibilità ambientale e i green jobs legati alla transizione verde che stiamo attraversando, ma non solo.

Tra i lavori del futuro ci sono, infatti:
  • SalesForce Consultant: diventare consulente per uno dei migliori software CRM al mondo è uno dei migliori investimenti per il proprio futuro, con questa professione emergente che garantisce uno stipendio nella media più alto rispetto agli altri professionisti IT. Stando a una ricerca dell’International Data Corporation, l’ecosistema Salesforce creerà circa 9,3 milioni di posti di lavoro in futuro entro il 2026: solo nel mercato italiano, si prevede un fabbisogno di circa 93 mila unità nei prossimi quattro anni;
  • Manager della transizione digitale: la rivoluzione digitale richiede la presenza di figure professionali esperte in ambito economico-manageriale, tecnologico e statistico-matematico capaci di avviare la trasformazione digitale delle aziende e di creare valore con nuovi modelli di business;
  • Machine Learning Specialist: in questi giorni di grande parlare di ChatGPT è emerso come servano machine learning specialist con un solido background matematico e ingegneristico applicato alla statistica e informatica Il fine del suo lavoro è quello di sviluppare algoritmi orientati all’apprendimento di informazioni e comportamenti, con un’attenta analisi di dati tramite metodi matematico-computazionali. Stando al report del World Economic Forum sul futuro del lavoro, i nuovi mestieri nel campo dell’intelligenza artificiale e della crescita tecnologica saranno circa 97 milioni.

In conclusione il consiglio per chi deve iscriversi all’università è quello di guardare a nuove lauree e nuovi mestieri perché, come dice il titolo di questo numero “Il Futuro è aperto”.

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!