LinkedIn può diventare il miglior alleato per il vostro business e la vostra carriera, parola di Stefano Pisoni

0
307

“Il problema principale della maggior parte delle persone che hanno paura ad utilizzare LinkedIn è proprio il fatto che pensano […] che sia semplicemente una piattaforma dove andare a pubblicare il loro curriculum, quando invece non vedono tutte le opportunità che si possono creare su un social network dove le persone e le aziende sono lì per fare business, trovare nuove partnership o far nascere nuove occasioni professionali”. 

É con queste parole, che spazzano via ogni altra possibile obbiezione, che esordisce nella nostra video intervista Stefano Pisoni, LinkedIn Expert, Digital Marketing Specialist, esperto principalmente in Personal Branding, B2B Marketing e LinkedIn Lead Generation.

Ma Stefano Pisoni, classe 1987, è soprattutto uno dei più riconosciuti esperti di LinkedIn d’Italia: attraverso una lunga esperienza maturata in diverse aziende e con diversi clienti, ha sviluppato una strategia fondata su tre pilastri principali, semplici, eppure, come lui ci ha detto, molto trascurati dalla stragrande maggioranza degli utenti, che sono:

1) Ottimizzazione SEO del profilo LinkedIn
2) Outreach a target (almeno 50 nuove connessioni a target tutti i giorni)
3) Content boost – come fare centinaia di migliaia di visualizzazioni su LinkedIn ogni mese.

Abbiamo intervistato Stefano Pisoni nell’ambito della collaborazione con i Digital Innovation Days – DIDAYS -, di cui siamo media partner e chi vi invitiamo a seguire dal 10 al 13 novembre 2021 in formato phygital.

Durante la chiacchierata Stefano ci ha spiegato che un altro dei pregiudizi intorno a LinkedIn è quello legato all’impegno di lavoro e investimenti economici che questo social richiederebbe per dare dei risultati. In realtà, ci ha evidenziato, se si lavora con criterio e metodo per 1 ora  al giorno per 5 giorni la settimana, su tutti e tre i principali pilastri di cui sopra, in circa tre mesi si dovrebbero vedere già i primi risultati.

Inoltre Stefano ci ha fornito anche alcuni “trucchi” per pubblicare al meglio contenuti su LinkedIn, spiegandoci che è possibile, ed abbastanza facile, sfruttare sui propri profili personali la “condivisione organica”, che poi può portare ad un’ottima lead generation sulle nostre pagine aziendali, senza bisogno di spendere un patrimonio in campagne pubblicitarie a pagamento.

Insomma, per sintetizzare, i tre pilastri proposti da Stefano Pisoni sono: Primo, bisogna ottimizzare il nostro profilo dal punto di vista dei SEO, capire cioè chi siamo e che cosa vogliamo fare e quali contenuti offrire. Secondo, dobbiamo capire chi è il nostro pubblico, il nostro target di riferimento, cercando di indirizzare ad esso i nostri contenuti e accrescendo la nostra rete con nuove connessioni e contatti utili. Terzo, dobbiamo imparare a sfruttare tutte le possibilità che LinkedIn ci mette a disposizione, ottimizzando i testi, le foto ed i contenuti affinché siano premiati e non ostacolati dall’algoritmo di questo social network.

Il tutto senza dimenticare che gli altri utenti di LinkedIn, come noi, sono alla ricerca di nuove opportunità di business e di crescita professionale e che, come in tutte le cose della vita, ciò che paga non è l’exploit di una settimana, ma la costanza nel tempo dei nostri contenuti.

Se volete saperne di più e scoprire tanti altri suggerimenti da un autentico campione di LinkedIn come Stefano Pisoni, non vi resta che guardare la video intervista.

Nota. Questa intervista è figlia della collaborazione con il Digital Innovation Days – DIDAYS -, di cui siamo media partner e che vi invitiamo a seguire dal 10 al 13 novembre 2021 in formato phygital. Lì potrete ascoltare l’approfondimento di Stefano Pisoni, dal titolo “Lead Generation & Personal Branding”, sabato 13 novembre 2021.

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!