Un lungo, intenso ed avvolgente abbraccio è il tema della Copertina d’Artista di questo settembre 2018 che, come sapete, si intitola “#ripartItalia”. La scelta dell’artista, al secolo Vito Stramaglia, pittore barese, è netta, chiara, inequivocabile: per ripartire abbiamo bisogno dell’amore. L’immagine è sfocata, rarefatta, non è chiaro neanche il sesso, né l’età dei due soggetti ritratti, l’unica cosa che percepiamo è appunto il gesto caldo e rassicurante dell’abbraccio, come a dire che l’amore, quello vero, non si preoccupa di cose superflue, ma è universale, materno ed inclusivo. L’amore per ripartire… non possiamo che essere d’accordo con l’artista, anche perché, come recita il titolo dell’opera, “Il Buio non aspetta”!copertina-settembre-2018-sd

Il titolo e l’opera in sé, hanno però anche un lato più impenetrabile, forse anche enigmatico: la scelta cromatica dell’artista ci lascia perplessi ed un po’ inquieti, il gesto è caldo, l’affetto sincero, l’amore fra i soggetti quasi tangibile, eppure, osservando il quadro non possiamo non notare il fondale dipinto con pennellate decise, furiose quasi, che attingono alla parte più scura della tavolozza. Il buio del titolo sembra ghermire i due soggetti e benché l’abbraccio trasmetta amore, non possiamo non pensare che sia anche un disperato gesto di protezione. Da ultimo, l’artista ha deciso di graffiare tutta la superfice della tela, forse con una spatola, forse con il pennello stesso, è sono questi graffi che ci trasmettono quella sottile sensazione di ansia, quel tremito di pericolo, che fin dal primo sguardo era commisto all’amore, al calore, all’affetto.

Vito Stramaglia  l'artista di questo mese
Vito Stramaglia l’artista di questo mese

Due facce della stessa medaglia. Potremmo dire che nell’opera dello Stramaglia convivono sia lo ying che lo yang e che questa è la metafora perfetta della vita. L’arte dello Stramaglia ci offre contemporaneamente diversi punti di vista e l’artista pare essere d’accordo con la giornalista Premio Pulitzer, Mary Schmich, quando afferma: “La buona arte è quella che ti lascia entrare da tante angolazioni diverse e uscire con tante prospettive diverse”.100x150-2a

Amore ed odio per l’arte e la pittura, hanno contraddistinto il percorso artistico di Vito Stramaglia che, dopo il diploma al liceo artistico “Pino Pascali” di Bari nel 1996, ad un certo punto abbandona gli studi per dedicarsi alla pratica agonistica del pugilato. Ritorna alla pittura e si laurea con lode all’Accademia di Belle Arti di Bari nel 2006 ed in seguito frequenta un Master presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze fra il 2007 ed il 2009, specializzandosi in tecniche di designo e pittoriche utilizzate nelle accademie francesi n el diciannovesimo secolo.120x100a

 

Ultime mostre:

2018

  • BATTERSEA AFFORDABLE ART FAIR, LONDON. HATCH GALLERY
  • HATCH GALLERY LONDON
  • PAVOT ART GALLERY LONDON
  • GALLERY19 CHICAGO
  • ARTE GENOVA 2018 International Art Fair

2017

  • Colorida Art Gallery LISBON
  • “BIENNALE DI GENOVA 2017″
  • “GENOVA ART EXPO 2017″
  • “Osservatorio NIT – New Italian Talent” SATURA ART GALLERY
  • ARTE GENOVA 2017 International Art Fair – Satura Gallery
  • Bi-personal “Spiritualità del Gesto” OnArt Gallery   FLORENCE

 

Per informazioni e per contattare l’artista Vito Stramaglia:

vitostramaglia76@gmail.com

www.vitostramaglia.com

Ricordiamo ai nostri lettori ed agli artisti interessati che è possibile candidarsi alla selezione della quarta edizione di questa interessante iniziativa scrivendo ed inviando un portfolio alla nostra redazione: redazione@smarknews.it

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!