Un’allegra adolescente in salopette e sneakers digita su uno smartphone una serie di like ed emoticon che, come in un fumetto, vediamo rappresentati sulla sua testa come una nuvoletta, ma meglio sarebbe dire cloud. Il suo entusiasmo è contagioso, la sua allegria evidente, la sua felicità tangibile.

L’opera si intitola “#zgeneration”, e per rappresentarla l’’artista di questo numero, Giambo, al secolo Giovanni Battista Montinaro, ci propone un’immagine che è una sintesi perfetta della Generazione Z, argomento di questo numero di Smart Marketing.generazione-z-copertina-sd

Una generazione sempre connessa, che gestisce con estrema disinvoltura diversi device elettronici ed è presente su diversi social network. Una generazione che ha semplificato la sua maniera di comunicare e che preferisce la velocità e la leggerezza ad una comunicazione scritta e più lenta. Una generazione sensibile, impegnata, green e politicamente disillusa, per la quale la realtà virtuale e quella materiale sono la stessa cosa.

Lo stile utilizzato dall’artista è un misto di fumetto e illustrazione, e se da un lato il legame ai manga pare inevitabile, sia per gli occhi grandi che per la composizione in generale, dall’altra non possiamo non notare riferimenti ed omaggi alti all’arte contemporanea ed ad artisti come Takashi Murakami, soprattutto alle sue opere come Miss Ko2 per lo stile della ragazza, ed a Flower Ball per quanto riguarda la nuvoletta di like ed emoticon.

c&b
c&b

Giovanni Battista Montinaro (classe 1991) ha studiato presso il liceo scientifico De Ruggeri, per poi formarsi artisticamente presso “Grafite scuola di grafica e fumetto”. Specializzato in matite e inchiostrazione tradizionale e digitale, storyboard e sceneggiatura.

Tra i suoi lavori più recenti troviamo le locandine per il Moonwatchers Festival del cortometraggio di Statte per il 2018 e il 2019 e la pubblicazione con il Grifo editore del fumetto “Leo e Martina a spasso nel tempo”. Ha curato anche la sezione grafica per una serie tv diretta e scritta da Giorgio Amato, e lo storyboard e il moodboard per un cortometraggio diretto e scritto da Ivan Saudelli.

L'artista di questo numero, Giovanni Battista Montinaro, in arte Giambo.
L’artista di questo numero, Giovanni Battista Montinaro, in arte Giambo.

Inoltre ha maturato esperienze di insegnamento come tutor per il corso della scuola Grafite, sezione Kids, e presso il centro diurno Progetto Popolare cooperativa sociale-onlus di Martina Franca per il corso di fumetto “Graphic Novel” nel 2017/2018. Attualmente è impegnato nella realizzazione di alcuni progetti indipendenti.

image_pdfimage_print
SHARE
Previous articleGenerazione Z – L’editoriale di Ivan Zorico
Next articleAffiliate EXPO 2020: lavori in corso per la 3° edizione.
Giornalista, Esperto di Marketing Culturale ed Esperto di Linguaggi Audiovisivi. Dal 2009 collabora con diverse testate giornalistiche locali come i settimanali Extra Magazine e La Voce di Massafra. Dal 1997 animatore culturale per diverse associazioni del territorio jonico, organizzatore di eventi, fundraiser e responsabile delle pubbliche relazioni. Dall'Ottobre 2014 è responsabile e coordinatore per conto dell’associazione ACSI di Taranto, del Laboratorio Urbano MEDITERRANEO di San Giorgio Jonico, uno spazio polivalente destinato alla formazione ed ad ospitare eventi e manifestazioni culturali. Dal Marzo del 2014 è direttore responsabile del magazine on line “Smart Marketing – Mensile di Comunicazione, Marketing e Social Media”.

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!