Quanto di più scontato e meno conosciuto è questo fantastico mondo della comunicazione, alla base di ogni relazione umana, denominatore di ciascun rapporto, alleato di ogni business.

Comunicare significa emettere, trasmettere, dare informazioni o idee, far conoscere qualcosa o qualcuno. Deriva dal latino “communis” cioè comune, che appartiene a molti, che è pubblico.

E’ un fenomeno molto complesso considerando tutti i processi che riesce ad attivare da fattori emotivi, cognitivi, motivazionali e fisici. Un percorso continuamente in movimento paragonabile ad un caleidoscopio dove ogni colore unito a tutti gli altri crea forme mutevoli di forte attrazione.

La più sottile e persuasiva arma comunicativa è senza dubbio la pubblicità sia essa televisiva, tramite billboard (cartellonistica), on-line, tradizionale o innovativa. Stesso obiettivo, stessa tecnica persuadere e portare a scegliere di andare verso la tua direzione.

La nostra mente lavora per nessi causali di associazione, ovvero, anche se esplicitamente in uno spot non si fa riferimento ad un prodotto, la mente crea comunque dei legami tra il prodotto e il contenuto dello spot e questo ci permette di ricordarlo. Si tratta di una persuasione indiretta, l’arma nascosta e vincente della comunicazione.La comunicazione persuasiva, la forza oscura della vendita.

Vi siete mai fermati ad analizzare alcuni spot che sono come tormentoni che vi tornano in mente o semplicemente si sono così tanto “inseriti” nel vostro pensiero tanto da diventare degli slogan che puntualmente canticchiate?

E’ difficile rendersene conto, se le armi che vengono utilizzate sono sconosciute, ma indirettamente vi sono stati comunicati dei concetti che avete appreso inconsciamente, per farvi ascoltare, per farvi comprendere, per farvi scegliere…

Scopri il numero: “Tutto è Comunicazione”

Prima regola, ribadire il concetto, più e più volte fino a che non sarà chiaro. Più esempi, più forme di comunicazione vengono usate per ribadire la stessa informazione, più verrà compreso, più verrà ricordato. Per facilitarne la comprensione l’utilizzo di analogie e metafore è sempre vincente.

Il segreto è trovare la motivazione intrinseca per la quale il tuo interlocutore dovrebbe ascoltarti, metterti nei suoi panni, trovando una valida ragione di interesse e creando una linea empatica con chi ti ascolta.

Comunicare concretezza e non “aria fritta” permetterà di essere seguiti e porterà l’interlocutore ad approfondire. Basandosi su dati e fatti si può rafforzare il senso del concreto e sarà possibile anche fornire una visione personale con personali considerazioni ritenuti un punto di vista sempre interessante.

Lo storytelling è tutto, raccontare una storia per catturare l’attenzione del nostro interlocutore chiude il cerchio. Siamo abituati ad ascoltare le persone perché ognuna ha una storia da raccontarci, ed ascoltandola ci mettiamo spesso in sintonia, ci caliamo nel suo vissuto, viviamo la stessa esperienza. La storia è quel pizzico in più che occorre a far la differenza.

La comunicazione persuasiva è solo uno dei tasselli necessari affinché, poi, si riesce a raggiungere l‘obiettivo, lo step successivo è riuscire a far compiere l’azione, quello che nel digital marketing chiamiamo comunemente call to action e che ci conferma di essere riusciti nell’intento.

Ingaggiare l’interlocutore interessato alla nostra storia, vuol dire essere riusciti ad entrare in sintonia con lui, ci ha ascoltati, ha trovato interessante la nostra comunicazione fino a volerne sapere di più.

E tu, mentre stai leggendo queste righe ti sei incuriosito? Vuoi saperne di più? Vuoi scoprire quali tecniche possono essere utili per trasformare una comunicazione informativa in comunicazione persuasiva e raggiungere il tanto ambito obiettivo?

Se così è stato… allora anche la mia comunicazione è stata persuasiva ;)

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre. 

Resta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Stai tranquillo, anche noi odiamo lo spam!
Da noi riceverai SOLO UNA EMAIL AL MESE, in concomitanza con l’uscita del nuovo numero del mensile.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!