Kubrick, Rossini e Winelivery tutti insieme in uno spot che omaggia il cinema, la libertà e l’allegria e rompe qualche tabù

0
1898

Da pochi giorni sugli schermi televisivi italiani si può vedere uno spot davvero geniale e divertente, che in un timelapse sulle festose note del Guglielmo Tell di Rossini vede un ragazzo e due ragazze consumare un rapporto sessuale all’insegna della libertà e dell’allegria, ma scandito, e opportunamente coperto nelle scene più scabrose, dal timer impostato a 30 minuti su di uno smartphone in primo piano.

Molti, se non tutti, avranno riconosciuto nello spot una delle scene più emblematiche del capolavoro di Stanley Kubrick “Arancia Meccanica” del 1971, che proprio quest’anno compie 50 anni, e del quale la pubblicità in questione rappresenta un bellissimo omaggio. Un film che dimostra ancora la sua freschezza e potenza espressiva tipica di quei capolavori che non invecchiano mai.

winelivery_kubrick1-min

Il commercial è quello della nota startup Winelivery, nata nel 2016 a Milano, dove si ritaglia un segmento molto particolareggiato del delivery, quello della consegna a domicilio delle bevande alcoliche in 30 minuti, sempre alla giusta temperatura. L’azienda, giovane e determinata, attraverso delle campagne di marketing ben studiate, in poche anni esplode, raggiungendo, ad oggi, oltre 60 città e andando di fatto a creare da zero un segmento del quale è leader.

Lo spot che omaggia uno dei più grandi capolavori di Stanley Kubrick e della cinematografia mondiale è frutto della genialità di H-57 Creative Station; Marco Dalbesio, Ceo & Partner dell’agenzia, a tal proposito ha dichiarato: “Cosa si può fare in 30 minuti? Tantissime cose, e una di queste è scardinare un tabù pubblicitario. Ci è venuto spontaneo pensare alla scena di Arancia Meccanica, in cui il protagonista porta a casa le due ragazze conosciute poco prima. Gli ingredienti erano già tutti lì: musica, gioia, divertimento, inquadratura mozzafiato, ambientazione futuristica, ma soprattutto ironia… tanta, tanta ironia. Ringraziamo Winelivery per averci creduto e seguito con coraggio, non è da tutti”.

Noi di Smart Marketing, da sempre appassionati di cinema e pubblicità, tanto da aver dedicato all’argomento una rubrica, diversi articoli e in ultimo una recente puntata del nostro format “Incontri ravvicinati”, abbiamo contatto Andrea Antinori, Founder & Ufficio Stampa di Winelivery, alla quale abbiamo rivolto alcune domande su questo spot e sulla loro azienda dalla spiccata personalità e dalla forte carica di innovazione.

winelivery_kubrick_-min

Veniamo subito al sodo, come vi è venuto in mente di realizzare uno spot così geniale ed anche irriverente, che da una parte omaggia il cinema e dall’altra attacca frontalmente, ma ironicamente, un tabù come quello del sesso, per giunta di gruppo?

La scintilla scaturisce dal brief stesso: la consegna in 30 minuti, e qui lascio la parola a Marco Dalbesio di H -57: “In fase di brainstorming abbiamo pensato a cosa si potrebbe fare nel lasso di tempo che intercorre tra ordinazione e consegna: la mente è corsa subito all’aria del Guglielmo Tell di Rossini e immediatamente dopo alla scena a cui è abbinata: Arancia Meccanica. Kubrick: IL maestro. Quella scena, impressa indelebilmente nelle nostre menti, conteneva esattamente già tutti gli ingredienti per la nostra campagna, incluso l’espediente di accelerare ciò che accade, per dare da un lato un senso di compiutezza al racconto e dall’altro stemperare con ironia ciò che viene rappresentato. Compreso il sesso a tre, che abbiamo voluto preservare – coi dovuti accorgimenti, per evitare la volgarità – per risultare il più fedeli possibile al film. Sicuramente un bello sdoganamento per il mainstream.”

Lo spot spiega con intelligenza e provocazione come impegnare “creativamente” il tempo che intercorre da quando effettuiamo l’ordine sull’app di Winelivery a quando lo stesso ci viene consegnato a casa. Vi rendete conto che in un Paese ancora “bigotto” come l’Italia questo spot avrà un effetto ancora più dirompente?

Con questo spot abbiamo fatto un’iperbole della nozione di “occupare il tempo”, rendendo al contempo l’idea di servizio grazie al brindisi di chiusura. Per emergere dal mare magnum pubblicitario c’è sempre più bisogno di idee, creatività, ironia, autoironia, capacità di rompere gli schemi e di mettersi in gioco.  In una parola sola: coraggio, sia da parte dell’agenzia pubblicitaria che studia e produce la campagna, che del cliente che la commissiona e approva. Quando si riesce a coniugare coerentemente tutti questi elementi al prodotto/servizio oggetto della comunicazione, il gioco è fatto.

Cosa dire di un film come Arancia Meccanica, che ancora oggi non solo non pare per nulla invecchiato, ma rappresenta addirittura una fonte di stimoli e visioni iconiche per i creativi di mezzo mondo, a dispetto dei suoi 50 anni?

Arancia Meccanica è un capolavoro senza tempo da ogni punto di vista lo si consideri, prova ne sia che è venuto subito e contemporaneamente a tutti noi in mente come fonte di ispirazione.

La curiosità legata al film è che è stato trasmesso in tv proprio la sera prima di girare lo spot: lo abbiamo preso come un segno del destino.

In ultimo, dott.ssa Antinori, vorremmo che ci parlasse della sua azienda e di come ha affrontato quest’ultimo anno, ma pure questo inizio 2021, contraddistinti dall’emergenza sanitaria della pandemia da Coronavirus.

Nell’anno appena passato ci sono state quelle che noi definiamo le “Olimpiadi della delivery” un periodo molto complesso ma anche davvero stimolante per tutte quelle realtà che, come noi, si occupano di consegne a domicilio. Abbiamo quindi preso il testimone e iniziato la nostra corsa ottenendo nel 2020 risultati davvero importanti: grazie alle oltre 750 mila app scaricate abbiamo raggiunto un tasso di penetrazione superiore all’1.2% sulla popolazione italiana, chiudendo l’anno con 7.5 milioni di euro di fatturato, 6 volte quello del 2019. Tutto questo consegnando in meno di 30 minuti, una bottiglia alla volta e bussando alle case degli Italiani con il loro drink preferito pronto da stappare! Per il 2021 ci auguriamo di uscire al più presto da questa situazione, certi che, continuando a dimostrare la validità del nostro servizio, i nostri clienti continueranno a restare al nostro fianco facendo raggiungere all’azienda risultati ancora migliori.winelivery-1200x1200

Che altro dire su questo spot?

Forse un’ultima cosa c’è, questo geniale spot non solo rappresenta un ottimo esempio di creatività e coraggio da parte dell’azienda che l’ha promosso, Winelivery, e da parte dell’agenzia che lo ha realizzato, H-57, ma sarà l’occasione per molti che lo hanno visto, e penso soprattutto alle nuove generazioni, di riscoprire, grazie ad esso, un capolavoro della cinematografia mondiale come Arancia Meccanica. Un film che già 50 anni fa ha anticipato le tensioni e le inquietudini che percorrevano la società di allora (il film esce negli anni ’70), calandole in un futuro dispotico e violento che assomiglia molto, troppo, al nostro presente.

Un destino questo che spetta solo a quei capolavori che diventano a tutti gli effetti dei media franchise o, per dirla in maniera più semplice, patrimonio iconografico dell’umanità.

andrea_antinori_winelivery2-minAndrea Antinori
Nata a Sondrio (SO) nel 1988, vissuta un po’ ovunque ma attualmente in pianta stabile a Milano. Dal 2016 è founder di Winelivery, L’App per bere!, dove, in principio si occupa di marketing e comunicazione e attualmente dell’Ufficio Stampa e PR. Grande appassionata di vino e tecnologia supporta l’azienda anche nello sviluppo di idee creative sia per la comunicazione che per la parte digital.
Contatto: https://www.linkedin.com/in/andrea-antinori/

 

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!