La moda, tutta, lo preferisce per il suo forte potenziale.
È difficile che un fashion brand non sia presente su questo social e, a suon di immagini e mini video, presenti agli utenti più attenti i suoi prodotti e non solo. Ma a fare la differenza su questa piattaforma sono le grandi marche che oltre ai semplici “cuori” ottengono numeri considerevoli di interazioni.

Una presenza online costruita sull’assenza di relazioni reali con gli utenti è inutile. Ecco perché la cosa più importante sui social media è l’interazione con gli utenti. Tutto il resto viene in un secondo momento.
Per le aziende, le piattaforme di condivisione stanno diventando luoghi sempre più interessanti sui quali sponsorizzare i loro prodotti, farsi conoscere, acquisire e fidelizzare i clienti e Instagram è la piattaforma ideale per il settore fashion.

Acquistato nel 2012 da Facebook, Instagram ha fatto registrare un aumento di utenti esponenziale di circa 5 volte superiore rispetto alle altre piattaforme social arrivando ad avere all’attivo circa 1 miliardo di utenti unici al mese. Numeri sicuramente rilevanti per un social basato sulle immagini e che, per questo motivo, si presta particolarmente bene ad essere strumento comunicativo di eccellenza per il mondo del fashion. Un social utilizzato anche dagli uomini. 50.3% degli utenti mondiali di Instagram si dichiara donna, il 49.7% uomo che appartengono alla fascia di età 18 – 35 anni.

Immediato ed evocativo

È racchiuso qui il successo di questa piattaforma fatta da immagini e da video. Non ha caso la popolarità di Instagram è aumentata ancora con l’avvento delle stories e con il lancio di IGTV, il canale video di Instagram. Non a caso i profili più seguiti dagli instagramers sono brand, blogger e personaggi che parlano di moda o che ne sono icone; sicuramente per l’immediatezza con la quale si può prendere spunto per creare outfit personalizzati e rimanere sempre aggiornati sui trend del momento in termini fashion, ma anche perché viviamo un’epoca in cui è più importante apparire e mostrarsi più che essere.

Scopri il nuovo numero: Moda in Italy

Ed è proprio in questo contesto che l’84% delle aziende operanti nel fashion è presente su Instagram. Le ragioni sono molto semplici:

  • Gli utenti visitano la piattaforma più volte al giorno (rispetto ad altri social),
  • Il tasso di coinvolgimento degli utenti è il 4,21% (per altri social è del solo 0,1%),
  • Un instagramer su 3 ha acquistato dopo aver visto la foto sul social.

Le opportunità che Instagram offre ad un brand di moda sono molteplici e, se ben sfruttate, possono influenzare la decisione di acquisto in modo significativo. É affidata ad Instagram la scoperta di nuove aziende, di seguire brand consolidati e di prendere spunti per i propri look da vip e social influencer che si mostrano agli altri. Per le aziende le persone diventano la loro “vetrina”. Selfie con i proprio capi di abbigliamento appena acquistati o mentre si è in un camerino a provarli, accessori e abbinamenti completi sono il modo migliore che un azienda di moda ha per far parlare di sé. Tutto questo senza tralasciare i migliori amici di un brand e cioè gli hashtag. Sensibilizzando all’utilizzo di quest’ultimi si viene a creare in maniera spontanea e del tutto naturale un catalogo virtuale sempre aggiornato e soprattutto reale. Indossare capi condividendo immagini con tutti, non solo crea engagement tra cliente e brand, ma converte anche su potenziali clienti grazie alle discussioni, commenti e confronti che lo stesso post condiviso genera.

Un esempio di Instagram Marketing vincente è sicuramente quello di Micheal Kors, che tra il gennaio e l’aprile 2016 ha ottenuto 19 milioni di interazioni, fermando il suo contatore di followers a 7,7 milioni. Fattori premiati: contenuti ad alta qualità grafica.

A seguire Christian Louboutin con hashtag mirati e ben studiati ma soprattutto continuativi, come ad esempio #louboutinworld e sull’utilizzo costante ed attento degli influencer.

Terzo posto per Jimmy Choo grazie alla pubblicazione di un video in cui celebrities maschili indossavano le scarpe del brand. Da vedere a dir poco GENIALE!

Instagram: la piattaforma ideale per la Fashion Industry.

Riuscire a fare brand awareness su Instagram, però, non è così semplice.

Non basta coinvolgere gli influencers, nè postare belle foto e video emozionali del nostro prodotto oppure sperare che i nostri clienti si scattino selfie indossandoli e condividendoli. Stabilire una strategia di Social Media Marketing con esperti del settore è fondamentale per arrivare a creare una community fidelizzata che vi permetta di raggiungere i vostri obiettivi.

Necessario, quindi, utilizzare hashtag, aggiornarsi di continuo, conoscere gli emoji, un’ottima strategia di storytelling che attraverso le immagini ed i video mirino ad incrementare l’interazione e la notorietà del brand.

Una regola che vale per tutti i social e per tutte le aziende, non è importante esserci ma l’importante è essere in grado di convertire e fidelizzare i propri utenti.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre. 

Resta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Stai tranquillo, anche noi odiamo lo spam!
Da noi riceverai SOLO UNA EMAIL AL MESE, in concomitanza con l’uscita del nuovo numero del mensile.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!