Il marketing è probabilmente il settore in cui gli algoritmi dell’A.I. sono maggiormente utilizzati.

Le grandi telco e le big tech del web sono state le prime aziende ad utilizzare questi strumenti; gli algoritmi di A.I. di oggi sono già in grado non solo di analizzare in tempo reale una infinità di dati, ma pure di stilare strategie “predittive” sul comportamento e propensione all’acquisto di singoli utenti, così come di cluster o categorie di individui.immagine2

Dall’avvento di internet prima, del web 2.0 poi, ed infine dell’intelligenza artificiale, il marketing è profondamente cambiato. Oggi, infatti, la possibilità di monitorare, registrare e profilare i comportamenti online degli utenti consente agli algoritmi di A.I., sempre più performanti e raffinati, di confezionare campagne pubblicitarie “ad personam” che, contemporaneamente, una volta addestrati a farlo, tengono conto del mutare del mercato, dei comportamenti d’acquisto dei singoli utenti e perfino dell’eventuale concorrenza di altri competitor commerciali.

Tutto questo lo fanno velocemente, efficientemente e costantemente, rendendo estremamente efficaci le campagne marketing di oggi rispetto al passato.

Lavorando sul dato puro ed essendo privi di pregiudizi, bias di conferma, errori di ragionamento tipici degli analisti umani, gli algoritmi di A.I. spesso sembrano funzionare in maniera contro intuitiva, eppure le loro performance sono nettamente superiori a quelle degli umani.

Il protagonista del 4° podcast , il dott. Lorenzo Luce, amministratore delegato di BigProfiles e membro del Group of High Level Experts on Artificial Intelligence del MiSE.
Il protagonista del 4° podcast , il dott. Lorenzo Luce, amministratore delegato di BigProfiles e membro del Group of High Level Experts on Artificial Intelligence del MiSE.

In pratica, quando accettiamo i contratti di utilizzo di app o servizi in internet e firmiamo per il consenso al trattamento dei dati personali, per le campagne promozionali, per la targhetizzazione e la profilazione, contribuiamo ad addestrare i vari algoritmi di A.I., che imparano a conoscerci e cominciano a “suggerirci” le cose che potrebbero interessarci e i prodotti che vorremo comprare.

Certo, qualcuno potrebbe obbiettare, gli algoritmi di A.I., come già quelli dei social network, proponendoci solo ciò che ci piace e che desideriamo acquistare, rafforzano e radicalizzano la nostra visione del mondo, il pensiero unico e ci confinano nei cosiddetti cluster o silos sociali, ma questa è un’altra storia.

Tuttavia, sapere come, attraverso il marketing, le tecnologie dell’intelligenza artificiale funzionino e lavorino nella nostra vita di tutti i giorni è non solo utile, ma fondamentale per comprendere quanto il futuro che attendiamo sia già il presente che viviamo.

Il 4° episodio del podcast “Alla scoperta dell’Intelligenza Artificiale”, ideato e promosso dall’Associazione Italiana per l’intelligenza Artificiale (AIxIA) e Radio IT (il primo podcast network italiano sull’information tecnology), ci spiega come l’AI abbia rivoluzionato il marketing, la pubblicità e, in pratica, le nostre esistenze sia online che offline.

A dialogare con il giornalista Igor Principe di Radio IT questa volta è il dott. Lorenzo Luce, amministratore delegato di BigProfiles, la prima azienda italiana specializzata in predizioni per il teleselling e il telemarketing e membro del Group of High Level Experts on Artificial Intelligence del MiSE (Ministero per lo Sviluppo Economico).

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

 

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!