Vi è mai capitato di partecipare ad un evento/convegno/congresso e seguire in “diretta twitter” i commenti o le dichiarazioni fatte nel durante e spesso proiettati sugli schermi in sala? Oppure vi sarà capitato di seguire in diretta su twitter tutto il flusso dei messaggi durante una trasmissione televisiva.

Avete assistito al “Live Tweeting” o semplicemente il tweettare in diretta qualcosa, diffondere in tempo reale via twitter un evento cui si sta assistendo “in presenza”.

E’ di tendenza ma non soltanto perché “fa figo” e lo fanno tutti, ma perché in realtà a livello di immagine aziendale può portare dei forti benefici, rappresentando un’azienda che interagisce, che dialoga ma anche innovativa e attiva oltre a mostrare ad un audience on line, quello che si fa.

Scopriamo insieme le opportunità del live tweeting e cerchiamo di capire di più sul fenomeno.

Se ad aver organizzato l’evento è un’azienda o una istituzione fare il live tweeting significa ampliare la portata dell’evento stesso anche a chi non è in aula aumentandone decisamente la visibilità in rete, lasciando il compito a twitter di diventare un ottimo strumento di promozione e di comunicazione innovativa ed interattiva soprattutto se i tweet vengono letti in sala e diventano argomento di dibattito, rispondendo a possibili domande pervenute.

Live twetting. Fonte: ticketbooth
Live twetting. Fonte: ticketbooth

Spesso il live tweeting non è organizzato ma semplicemente nasce spontaneo tra i partecipanti all’iniziativa; utilizzano il tweettare in diretta un convegno come un modo per ottenere visibilità (self promotion) dimostrando che si partecipa a convegni interessanti e creando Engagement sulla rete estraendo contenuti dalle varie discussioni che possono diventare virali e fonte interessante di notizie su determinati temi. Diventa motivo di follower e di aumentare la propria rete, partendo proprio dai partecipanti al convegno, interessati allo stesso modo ai suoi contenuti.

Certo bisogna saperlo fare, nel modo giusto e intrigante soprattutto per stuzzicare il re- tweet e far diventare il post virale e carico di interesse.

Ciò che va per la maggiore sono estratti / frasi interessanti dei relatori o delle presentazioni citandone la fonte (@) spesso anche le domande e risposte dal dibattito in sala, creano interesse e voglia di seguire la discussione on line aggiungendoci, poi, la propria opinione, abbinandoci un hashtag (#) idoneo si rende tutto più personalizzato.

Gli hashtag, sono quei simpatici cancelletti “#” che compaiono in ogni dove sui post social e che stanno cambiando il modo di fare comunicazione in rete, aiutano chi è su twitter, ma sui social in generale, a seguire facilmente un argomento, organizzando i contenuti per parole chiave. E’ tutta una questione di associare la frase giusta all’ #giusto citando @ la persona giusta e il post, se valido e fatto di contenuti interessanti, diventa così tanto popolare da essere ripreso, in caso di eventi importanti, anche da testate giornalistiche aumentandone la popolarità.

E’ il caso degli hashtag ufficiali, quelli generati per promuovere ufficialmente un evento e che andrebbero re-twittati così da far confluire anche i nostri tweet nel medesimo flusso, questo però, non ci vieta di aggiungerne di nuovi e … provare l’effetto che fa!

Sono nate statistiche sui tweet più famosi di sempre se siete curiosi trovate qui la classifica dei top ten, “rubatene” l’utilizzo e buon tweet a tutti!

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!