Il Destino in un Canestro – Il Cus Jonico Basket, quarant’anni di storia

0
548

Ivan Zorico (181)
Ci sono delle volte in cui capita (già prima di <<mettere mano ad un articolo>>) di pensare e di ben visualizzare, nella propria mente, la storia che si vuol raccontare e le emozioni che si vogliono far trapelare. Quando mi sono ritrovato a dover scrivere un articolo rivolto al management dello sport ed ai successi sportivi, credevo di avere già tra le lettere della tastiera il mio bel argomento da affrontare e da divulgare. Volevo parlare del Cras Basket Taranto, una società che nel giro di pochi anni, grazie ad un lavoro importante, aveva conseguito i risultati incredibili: quattro scudetti, tre Supercoppa Italiana, due Coppa Italia e tanti altri ottimi piazzamenti nelle varie competizioni che ha disputato. Sulla carta quindi, era Cus ingresso in campo1una realtà che si sposava benissimo con il tema principale del mio articolo. Ma, nel momento in cui ho dovuto (come si dice in gergo) <<buttarlo giù>>, mi sono imbattuto in una notizia che mi ha lasciato davvero sorpreso: nella stagione appena trascorsa, il Cras Basket Taranto non ha partecipato al massimo campionato italiano di basket femminile in quanto (dopo le dimissioni del Presidente Basile) sono venute a mancare delle possibili alternative. Questa notizia ha fatto sorgere in me due interrogativi. Il primo è: <<Come è stato possibile che una bella realtà come quella del Cras sia stata lasciata morire?>> Ed il secondo è: <<Come mai, intorno a questa vicenda, non c’è stato (un per me scontato e dovuto) clamore mediatico? A queste domande lascio esprimere voi lettori liberamente, senza che vi influenzi con delle mie considerazioni personali.Cus Jonico1

Ma detto questo, come spero possiate aver potuto intuire dal precedente numero di Smart Marketing, noi siamo degli eterni ottimisti e questo ci porta ad incrociare persone e fatti in grado di dare speranza e di mostrare esempi positivi. Infatti, durante la ricerca di informazioni sul mondo della pallacanestro tarantina, mi sono imbattuto in un’altra storia da raccontare, una bella storia che parla di grande partecipazione emotiva, professionalità e caparbietà. Sto parlando del Cus Jonico Basket (http://www.cusjonicobasket.it/), una società che nasce a Taranto nel Luglio del 1974 da un gruppo di amici uniti da una forte passione per la pallacanestro e per i giovani. il Cus ha raggiunto 3 promozioni nelle ultime 6 stagioni e 5 salti di categoria nell’ultima decade. È una società che, come sostiene il vice-presidente Luca Cosenza, ha sempre lavorato per “salvaguardare e rappresentare il basket cittadino e che negli anni ha costruito le sue squadre con animo <<autoctono>>”.

Noi di Smart Marketing abbiamo incontrato la dirigenza del Cus, ed in particolare Massimo Conversano (che si occupa del marketing) con il quale abbiamo stretto una sincera amicizia, basata sulla stima reciproca, e che ha risposto alle nostre domande.

Quali sono le strategie che state mettendo in campo per intraprendere un percorso di crescita?time-out Cus

Fin dalla nascita la nostra mission è stata quella di creare una realtà che fosse sinonimo di passione, leadership e lavoro di squadra. Cerchiamo di curare tutto nei minimi dettagli: dalla selezione del team degli allenatori per tutto il settore giovanile della Virtus Pallacanestro (circa 700 famiglia coinvolte, +20% rispetto allo scorso anno), dall’organizzazione delle palestre della città, alle relazioni con le istituzioni. Il Cus Jonico, giocando in un campionato nazionale, è il nostro miglior biglietto da visita; stiamo lavorando affinché la squadra diventi promotrice delle eccellenze della nostra città anche dal punto di vista turistico. Questo è lo spirito, infatti, che ha portato il CUS a sobbarcarsi la onerosa e complicata gestione del PalaMazzola proprio per evitare che, con la scomparsa del Cras Basket, anche questa struttura rimanesse abbandonata come tante nella nostra città già povera di luoghi idonei per le attività sportive. Puoi ben immaginare quali problematiche ciò comporti, ma siamo sicuri che compito di un bravo dirigente sia quello di cercare di dare la <<location>> migliore ad ogni proprio tesserato/tifoso e, grazie anche al CUS, il PalaMazzola consente, infatti, anche ad altre società di altri sport di avere un punto di riferimento consono alle esigenze dei propri ragazzi.

da sin. Massimo Conversano, Gianni Petrucci FIP, Roberto Conversano
da sin. Massimo Conversano, Gianni Petrucci FIP, Roberto Conversano

Tutte le Società (quindi anche quelle sportive) hanno bisogno di persone competenti e capaci di affrontare le sfide del futuro con le armi della capacità e della competenze. Il Cus Jonico Basket come si sta organizzando a riguardo?

Negli ultimi anni, di pari passo con la crescita sportiva, abbiamo capito che bisognava crescere anche in ambito organizzativo: ad ogni persona è stato affidato un compito, un ruolo come in una vera e propria gestione sportivo-aziendale fatta di gerarchie e compiti ben precisi per proporci ai nostri sponsor in una veste competente che generi un rapporto sempre più trasparente e con maggiore coinvolgimento. Con la promozione in DNB i nostri dirigenti hanno dovuto seguire dei corsi a Roma con tanto di tesserino FIP ed LNP. Soprattutto nel settore del marketing ci stiamo avvalendo della consulenza di Sabrina Conversano, ex giocatrice di serie B del Cras, laureata in Economia e Management presso l’Università Bocconi con Master di Primo livello in Management dello Sport presso il Sole24ore. A lei naturalmente si uniscono le altre persone che hanno portato il CUS a questi livelli.spalti PalaMazzola

In un mondo sempre più “social”, come avete impostato la vostra campagna di comunicazione e promozione?

Anche in questi due campi, oramai fondamentali per una società sportiva ci siamo e ci stiamo attrezzando. Dal 2010 ci avvaliamo di una figura professionale che cura la nostra comunicazione e il relativo ufficio stampa: Luca Fusco, giornalista sportivo, che vanta una grossa esperienza nel campo sia in ambito locale che non. Abbiamo un sito al quale, negli ultimi due anni, di pari passo con la cavalcata playoff della scorsa stagione in DNC, abbiamo affiancato i social network più diffusi. Cerchiamo così di creare quel legame con i tifosi che vada al di là della semplice comunicazione del risultato o comunque dell’ambito sportivo.

Massimo e Roberto Conversano con coach Simone PianigianiSiamo partiti da una notizia negativa per poi passare subito a presentare, a voi amici lettori, una bella scommessa nata ormai quarant’anni fa e che è riuscita a dare seguito, dopo tutto questo tempo trascorso, a quelle che erano le loro prerogative. Ed è proprio per festeggiare questo successo (non proprio così facilmente immaginabile se pensiamo, ad esempio, alle più recenti vicende del Cras) che la dirigenza del Cus Jonico è riuscita ad organizzare, nella giornata del 26 giugno a Taranto, un’amichevole tra la Nazionale Italiana Maschile di Pallacanestro e quella francese, quale partita di preparazione al Torneo Internazionale che si svolgerà in Cina agli inizi di Luglio. www.cusjonicobasket.it/87062/news/si-avvicina-la-festa-%E2%80%9Cazzurra%E2%80%9D

La redazione di Smart Marketing augura con affetto e sincera vicinanza, a tutto lo staff del Cus, di continuare a percorrere la strada della professionalità, della passione e dei successi.

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!