Generazione YouTube – L’editoriale di Ivan Zorico

0
255

ivan-zorico-01-minYouTube nasce il 14 febbraio 2005, ma viene lanciato ufficialmente il 23 aprile 2005: la piattaforma di video sharing più famosa al mondo, ha quindi da poco festeggiato il suo 13° compleanno.

Questo il primo video pubblicato su YouTube: “Me at the Zoo” (ad oggi 48 milioni di visualizzazioni), datato 23 aprile 2005. Il video è stato caricato da tal “jawed” che, ad oggi, conta 289.276 iscritti al proprio canale. “jawed” non è altri che Jawed Karim, ossia uno degli sviluppatori che assieme a Chad Hurley e Steve Chen hanno dato vita a YouTube.
Dopo aver venduto YouTube a Google per 1,65 miliardi di dollari nel 2006 incassando la sua parte di 65 milioni di dollari, di Jawed Karim non si sa poi molto altro. “Me at the Zoo” resta tra l’altro anche il suo primo (in assoluto) ed unico video caricato sulla piattaforma.

Da quel primo video, YouTube, ha fatto davvero tanta strada.

 

Alcuni numeri rilevanti che fanno capire la grandezza del fenomeno Youtube.

  • Oltre un miliardo di utenti, cioè un terzo di tutti gli utenti di Internet del mondo
  • È in 88 paesi ed è disponibile in 76 lingue
  • Un miliardo di ore di contenuti guardati al giorno che producono miliardi di visualizzazioni
  • Più della metà delle visualizzazioni di YouTube proviene da dispositivi mobili
  • Dal lancio di Content ID (tecnologia in grado di tutelare il copyright degli autori e quindi i profitti relativi allo sfruttamento delle loro opere) nel 2007 fino a luglio del 2016, YouTube ha corrisposto due miliardi di dollari ai titolari dei diritti che hanno scelto di monetizzare i loro contenuti rivendicati
  • Nel mondo vengono caricate oltre 400 ore di video ogni minuto (dati alla prima metà del 2017)
  • Negli USA raggiunge più adulti nella fascia di età 18-34 e 18-49 rispetto a qualsiasi altra rete via cavo
  • In Italia i creatori di contenuti che utilizzano questa piattaforma hanno generato tra i 30 e i 40 milioni di euro in attività economiche (solo nel 2014)

Accanto, se non dentro YouTube, è cresciuta una generazione (anzi se ne possono contare 3) ed una nuova professione: lo youtuber.

3 generazioni di youtuber.

  1. La prima generazione (trentenni oggi) è costituita dagli antesignani, i precursori o i veterani che dir si voglia: sono sostanzialmente quelli che 10 anni fa hanno inventato e dato significato alla figura dello youtuber, aprendo la strada e dettando tempi e modalità di comunicazione alle generazioni successive.
    Di questa generazione sono sicuramente Willwoosh, Daniele Doesn’t Matter e i Nirkiop, solo per citarne alcuni.
  2. La seconda generazione è quella che ha potuto godere di un maggiore progresso tecnologico (smartphone e internet veloce) e soprattutto di un ambiente pronto a fare di YouTube e degli youtuber un sistema economico ben collaudato fatto di milioni di visualizzazioni, agenzie di marketing dedicate e brand disposti ad investire in questo settore.
    Di questa generazione sono sicuramente Francesco Sole, IlvostrocaroDexter e Gordon.
  3. La terza generazione è costituita da giovanissimi ragazzi e ragazze che a differenza delle due generazioni precedenti non occupano la piattaforma per puro divertimento, ma con il chiaro obiettivo di farne un lavoro o comunque una forma di remunerazione.
    Di questa generazione sono sicuramente Elisa Maino e Luis.

A questo mondo, e più in generale a questo ecosistema, è dedicato questo numero del nostro mensile: “Generazione Youtube”.

Questo, per me e per noi di Smart Marketing è un numero un po’ speciale. Al pari di YouTube anche noi compiamo gli anni: con questo numero – il 48simo – entriamo nel 5° anno di attività.

Nello spegnere le nostre candeline virtuale, ci auguriamo di avervi sempre dato un contributo di valore o, quanto meno, degli spunti di riflessione.

Ma questo, potrete dircelo solo voi…magari nei commenti.
PS. siate buoni, d’altronde siamo piccoli…abbiamo solo 4 anni :).

Buona lettura

Ivan Zorico

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!