Murales colorati, grandi graffiti, artisti di strada di estremo effetto scenico, tutto questo è la Street Art, branca dell’Arte figurativa, che negli ultimi anni si sta espandendo a macchia d’olio. Molto dipende anche dalla sua “magia”, ovvero quello di ridare vita e colori ad interi quartieri o semplicemente ad abuliche facciate anonime, tra grattacieli, condomini e cemento.

E’ poi anche un modo di rilanciare dal punto di vista turistico ed artistico aree disagiate, per ragioni sociali, territoriali o commerciali. Quindi sono diventati ormai tanti, ma tutti diversi, i Festival o i piccoli eventi dedicati alla Street Art, che sovente si lega ad un’altra magia, fatta di volti, di luci, di colori e di sogni, ovvero quella del Cinema. La loro unione è un modo per celebrare l’arte con l’arte: pellicole cinematografiche e volti familiari entrati nella storia e nei ricordi di ciascuno di noi.Nell'immagine il murales dedicato a Vittorio De Sica - Smart Marketing

Strepitoso è il murales di Bagherìa, alle porte di Palermo, dedicato alla figura del maestro Ennio Morricone, scomparso lo scorso anno. L’opera è nello stesso tempo un omaggio al compositore, ma anche un progetto di riqualificazione urbana, rientrante negli obiettivi di valorizzazione culturale e sociale, descritte sopra. Nella stessa Bagherìa si staglia anche un altro grande murales dedicato a due degni figli di terra di Sicilia, ovvero Franco Franchi & Ciccio Ingrassia, la più grande coppia del cinema italiano. La suggestione doppia, forse anche tripla, è quello che più colpisce il visitatore: tripla perché un palazzo, una facciata o similari, prendono vita e colore; si aggiunga la visione di un volto popolare, familiare, in grado di suscitare emozioni; e poi il tocco d’artista del pittore, che compie il miracolo. Struggente è ad esempio, l’enorme opera muraria realizzata dall’artista Jorit sulla facciata esterna del Palaveliero di San Giorgio a Cremano, paese del grande e compianto Massimo Troisi. Proprio a lui è dedicata questa enorme pellicola cinematografica srotolata, sulla quale sono ritratte le scene “principe” dei tre film più importanti dell’attore partenopeo: Ricomincio da tre, Non ci resta che piangere e infine Il postino.

Non solo facciate, anche scalinate, a rendere tutto ancora più suggestivo, difficile, imprevedibile e…anche un po’ 3D. Un esempio su tutti lo troviamo al mercato Trionfale di Roma, proprio su quelle enormi scalinate nel cuore della Roma verace, dove ancora si respira la Roma di una volta. Anna Magnani e Ingrid Bergman, mortali nemiche “cinematografiche”, sono immortalate in tutta la loro bellezza e la loro naturalezza. Ma su altre scalinate romane, sono ritratti altri artisti come Federico Fellini, Anita Ekberg e Marcello Mastroianni, il tutto rientrante in un progetto artistico denominato “Popstairs”, focalizzato alla rivalutazione di alcune storiche scalinate romane, con l’ausilio dei voti più noti del nostro cinema. Stupende sono queste realizzazioni, del maestro Davide Diavù Vecchiato, che gioca con i diversi piani degli scalini, in un gioco di prospettive davvero sorprendente.Nell'immagine il murales dedicato ad Anna Magnani - Smart Marketing

Non solo sporadiche realizzazioni, ma veri e propri Festival di Street Art, in grado di attirare turisti, visitatori e addetti del mestiere. Come a Legro d’Orta, piccolo borgo sulle sponde del Lago Maggiore. Dal 1998 il paese è diventato un interessante meta turistica, grazie alla suggestiva realizzazione di un Festival incentrato su murales a tema cinematografico. Riprendono cosi vita, ogni anno, tutti i volti più noti del nostro cinema, da Totò a Vittorio De Sica, da Gina Lollobrigida ad Alberto Sordi. Lo stesso, grosso modo accade in un altro piccolo e autentico borgo italiano, come Alessandria del Carretto, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, sponda calabrese. Ogni anno decine di musicisti e artisti, dipingono le loro opere, a tema cinematografico, sui muri delle case, che sovente in inverno restano vuote.

Anche alcune sale cinematografiche, stanno considerando l’impatto visivo che la Street Art può avere sul cinema. Cosi il Nuovo Cinema Imperio di Roma, nelle nicchie utilizzate una volta per appendere le locandine, ha commissionato una serie di 4 graffiti, che riproducono pellicole storiche come “La Dolce Vita” o “C’era una volta il West”. O ancora, a Genova, il Nuovo Cinema Palamaro, ha commissionato, sulla sua ampia facciata un grande dipinto raffiguranti Totò, Buster Keaton e Stanlio & Ollio, che accolgono con un sorriso rassicurante gli utenti in sala.

Scopri il nuovo numero: “Street marketing”

In un mondo sempre più connesso e dove le persone sono sempre più assuefatte ai messaggi pubblicitari, lo street marketing può esprimere tutto il suo valore e dare ai brand una visibilità inaspettata, anche per mezzo delle piattaforme social.

Insomma, ci sarebbero ancora altri esempi, come quello di Masone, piccolo borgo in provincia di Genova, dove ogni anno si tiene il Bud & Terence Festival, dedicato ovviamente alle figure di Bud Spencer e Terence Hill. Qui, tra una proiezione e l’altra, tra una “fagiolata alla Bud & Terence” e una pinta di birra, artisti di strada riempiono il paese di murales dedicati alla celebre coppia cinematografica.Nell'immagine il murales dedicato a Gigi Proietti - Smart Marketing

Insomma, rivalutazione turistica, sociale, culturale, volano per risollevare aree degradate e criminali: al quartiere Tuscola di Roma, si estende su una palazzina, la figura a tutto tondo del grande Gigi Proietti, ad un anno dalla sua scomparsa; mentre a Pomezia, con la creazione di una Pinacoteca all’aperto, nei pressi della stazione, il visitatore rimane incantato e viene accolto dalla figura di Vittorio De Sica, che si evidenzia in tutto il suo grande carisma.

Insomma tutto questo è il potere della STREET ART, che quando si fonde con il CINEMA, raggiungi livelli di suggestione e di magia, davvero sublimi.

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!