Dollaro

Lo Specchietto Retrovisore. Il decennale americano davvero all’angolo del ring?

Una settimana, quella appena trascorsa, definita dai titoli roboanti della stampa come spettacolare per i corsi azionari, apprezzatosi sino a segnare nuovi massimi relativi,...
video

I film del sequestro di Aldo Moro e il “caso” profetico di “Todo Modo”

A Roma, in via Fani, la mattina del 16 marzo 1978 un commando delle brigate rosse assale la scorta dell’onorevole Aldo Moro, uccide cinque uomini...
Mercato del lavoro

Lo Specchietto Retrovisore. Cosa ci dicono i dati sull’occupazione americana?

La settimana appena trascorsa ci ha regalato diversi spunti e offerto una price action davvero emozionante. L’indice S&P500 ha testato nuovamente la sua media...
Linkami Web Summitvideo

Linkami Web Summit: l’evento dedicato alle strategie di Link Building e Digital PR

Sappiamo bene quanto sia importante la formazione nel mondo digital e del web marketing per restare sempre aggiornati sulle ultime novità. Che tu sia...

Bifest 2018: i verdetti

L’edizione del Bifest, appena terminata, ha registrato un’affluenza senza precedenti, e verrà ricordata per essere l’edizione delle Donne e delle tematiche di guerra. Interessante...
Il ritorno di De Sica e Boldi al Cinepantettone (scena tratta dal film Yuppies - i giovani di successo)video

Amici come prima, il prossimo Cinepanettone di De Sica e Boldi: pura operazione di...

Con un post sui social da parte di Medusa Film, Christian De Sica e Massimo Boldi, annunciano il loro ritorno sul grande schermo per...
Dollaro

The Rearview Mirror: May 2018

How should we read the recent market price action? Definitely the yield of the benchmark 10-year US Government bond that tested the psychological level...
YouTube Marketing

Fare YouTube Marketing: i consigli per aziende e professionisti

Lo slogan dei oggi potrebbe essere Broadcast Yourself in quanto viviamo nell'epoca del video sharing su Google con la piattaforma YouTube che è accessibile...
Marketing virale e contenuti video

Viral marketing: conquistare il web con condivisioni esponenziali

È stato definito il più efficace e potente strumento di comunicazione al mondo e deve il suo successo al web, ai social media e...
Numeri sul video marketing e sullo storytelling

Intervista a Traipler: la rivoluzione del video marketing e dello storytelling.

Chi si occupa di comunicazione e marketing sa bene che la comunicazione stessa, negli ultimi anni, si fonda principalmente su due pilastri: lo Storytelling...
La pubblica amministrazione, i social network ed il canale YouTubeYoutube ha imboccato ormai da tempo la via della trasformazione in un vero e proprio social network. Sono state introdotte alcune funzioni ed opzioni che lo avvicinano sempre più alle modalità che ben conosciamo e che riguardano altre piattaforme. Una Pubblica Amministrazione sempre più vicina ai cittadini non può e non deve ignorare questo strumento nell’ambito della sua comunicazione istituzionale. Scopriamo perché. Innanzitutto il canale Youtube permette di caricare video anche di lunga durata e quindi permette di trasmettere novità ed informazioni che necessitino di approfondimenti. Ancora, rende possibile la definizione di playlist che, tradotte secondo le necessità di una pubblica amministrazione, potrebbero trasformarsi in rubriche tematiche. Penso ad esempio ai tanti dipartimenti di un’amministrazione pubblica che potrebbero avvalersi di playlist dedicate. Temi diversi ma collegati tra loro sulla stessa piattaforma. Un’amministrazione comunale, per fare un esempio concreto, potrebbe informare i cittadini su tributi, raccolta dei rifiuti o informazioni in materia di mobilità magari in concomitanza di grandi eventi. Anche altri generi di enti potrebbero avvalersi di uno strumento eccellente come Youtube, penso agli Ordini professionali che possono veicolare messaggi che vanno dalla formazione all’informazione. Si potrebbero raccogliere in una playlist tutti gli interventi dei relatori ad un convegno di interesse per la categoria o ricordare ai colleghi alcune scadenze. Tuttavia, le pubbliche amministrazioni che utilizzino al meglio le potenzialità di Youtube sono ancora poche. Perché? Probabilmente il canale video di Google sconta la grande fama ed il grande utilizzo nel mondo degli adolescenti. Questo potrebbe farlo apparire non adeguato alle finalità di una pubblica amministrazione. Ma non è così, il mondo Youtube non è solo per adolescenti. Inutile ricordare, purtroppo, il ritardo che spesso le PA accumulano sull’utilizzo delle piattaforme digitali a causa della mancanza di figure professionali all’interno e della difficoltà di ricercare anche all’esterno professionisti in grado di accompagnarle realmente nel mondo della comunicazione digitale. Resta il fatto, per concludere, che un approccio cross mediale al mondo della comunicazione online è improcrastinabile e pertanto bisognerebbe sostenere ulteriormente l’agenda digitale del paese, con particolare riferimento alle pubbliche amministrazioni aiutandole ad entrare in contatto con quelle figure professionali in grado di gestire e promuovere i canali multimediali, a partire da Youtube.

Perché la Pubblica Amministrazione dovrebbe avere un canale YouTube?

Youtube ha imboccato ormai da tempo la via della trasformazione in un vero e proprio social network. Sono state introdotte alcune funzioni ed opzioni che...
YouTube e la Televisione

L’hai visto su YouTube?! Equivale a dire l’hai visto in TV di qualche anno...

Viviamo nell’era dei video e del potere dell'advertising che si può decidere di "saltare" senza cambiare canale. C'era una volta la tanto amata videocassetta, ricordate cos'è? Blockbuster...
Rivoluzione YouTuber – Sogni e affari. Le star del web si raccontano - La copertina del libro

Rivoluzione YouTuber – Sogni e affari. Le star del web si raccontano – Il...

Il 19 aprile 2018 è uscito un libro che parla della nascita di una “nuova specie umana”, capace di scardinare vecchie convinzioni, creare nuovi...

Audrey e Marcello, icone di stile e di eleganza nel mondo

"L'eleganza è la sola bellezza che non sfiorisce mai. Si dice che l’abito non faccia il monaco. Ma a me la moda ha dato...
Investitore al bivio tra obbligazionario ed azionario

Lo Specchietto Retrovisore. L’investitore al bivio tra obbligazionario ed azionario.

Cosa ci regala la settimana appena trascorsa? Molti spunti di riflessione e qualche dubbio. Proviamo a sgomberare la mente dalle perplessità. O almeno immergiamoci...
videogiochi e videogames in Italia

I videogiochi sono una cosa seria: i numeri del settore!

Questo settore vanta un giro d'affari di quasi 1,5 miliardi di euro. Un settore, quello dei videogiochi, in continua crescita: console (+ 8,6%), accessori (+ 10,5%),...
Over 65 sempre connessi, digital e amano la tecnologia

Non sono anziani, sono smart: gli over 65 sempre più digital e connessi!

Abbiamo sempre pensato, o per lo meno l’ho sempre pensato io, che gli anziani – gli over 65 ­–, non essendo propriamente dei nativi...
Solhelios, un fashion brand innovativo che propone una gamma di accessori e prodotti legati al concetto di cambiamento foto cromatico

Solhelios, creatività a colori!

Contenuto sponsorizzato - Il sole scalda, il sole illumina e talvolta colora e trasforma. Con queste premesse l’azienda veronese 99Idee Srl, già titolare del marchio SportGadget,...
Incertezza sui mercati

Lo Specchietto Retrovisore. Venti di guerra e reazioni dei mercati

Nel precedente appuntamento con lo Specchietto Retrovisore ci eravamo soffermati sul panorama di incertezze internazionali e le sanzioni comminate dal governo americano agli oligarchi russi,...
Italiani e Social Media

Gli italiani e i social media: perché li utilizzano, l’impatto della pubblicità e degli...

“Italiani e Social Media” è il recente studio condotto da Blogmeter (società italiana che si occupa di social media intelligence) su 1500 persone residenti...

Seguici sui social

1,792FansLike
217FollowersFollow

Seguici sui social

1,792FansLike
217FollowersFollow