Ci siamo! Il 2019 è arrivato, in questo anno fatidico ricorrono una serie interminabile di Anniversari. Alcuni sono epocali, come lo sbarco, 50 anni fa, dell’uomo sulla Luna o la caduta, 30 anni fa, del muro di Berlino; altri ancora sono paradigmatici come l’elezione, 40anni fa, di Margaret Thatcher alla carica di Primo Ministro inglese o quella del giuramento a Washington, 10 anni fa, di Barack Obama come primo Presidente nero degli Stati Uniti d’America; altri ancora sono stati eventi passati un po’ in sordina, ma dagli effetti profondi sulla nostra società globale, come la pubblicazione, 30 anni fa, del documento “World Wide Web: Summary”, da parte di Tim Berners-Lee o la nascita dell’Euro, la moneta unica dell’Unione Europea.Buzz Aldrin Poses next To The U.S. flag On Moon

Ma quest’anno ricorrono pure gli anniversari della scomparsa di uomini illustri, primo fra tutti sono passati 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e 140 anni dalla nascita di Albert Einstein e per rimanere in un ambito a me molto congeniale, nel mondo del cinema sono passati 90 anni dalla nascita e 30 anni dalla scomparsa di Sergio Leone e 20 anni dalla scomparsa di Stanley Kubrick.ss-091102-berlin-wall-22-nbcnews-ux-1024-900-1024x550

Insomma un anno pieno, pieno di anniversari che, come al solito, abbiamo voluto affrontare dal nostro personale punto di vista, con contributi che affrontano tematiche legate ai film che hanno segnato i decenni passati (Simona), ad altri che attraversano gli ultimi 50 anni della musica soffermandosi su brani epocali (Maddalena), fino ad arrivare all’originale articolo di Stefania, che prova ad immaginare come sarebbe stato lo sbarco sulla Luna nella nostra epoca social. Personalmente, ho voluto parlare di un film che è stato un autentico spartiacque nella storia del cinema ed anche dell’informatica, sto parlando di Matrix, pellicola del 1999 realizzato dai fratelli Andy e Larry Wachowski (prima di diventare le sorelle Lana e Lilly), film che ha segnato l’immaginario tecnologico dei trentenni e quarantenni di oggi.leonardo-da-vinci-fvg

Fra i tanti anniversari, anche il nostro magazine, compie i 5 anni di vita, un traguardo al quale, né io né l’amico Ivan, avremmo scommesso nel marzo del 2014, quando decidemmo di dare vita a questo progetto istituendo innanzitutto l’associazione culturale Smart Media, che in campo a due mesi avrebbe dato vita al 1° numero di Smart Marketing, del maggio 2014, dedicato alla Puglia aerospaziale. Da allora abbiamo pubblicato 60 numeri mensili, 880 articoli, 52 Copertine d’Artista, realizzato 2 mostre con le prime 24 copertine d’artista denominata “News Cover. Notizie, immagini e visioni ai tempi dell’Infotainment”, che hanno girato due regioni, tre provincie, 5 città. Oltre a tutto ciò, abbiamo coinvolto 50 artisti e una dozzina di collaboratori, tutti professionisti nel proprio settore e, infatti, voglio ringraziare tutti quelli che ancora ci seguono dopo 5 anni, che sono Christian, Armando, Simona, Maddalena, Domenico, Stefania, Cristina, Alessandra, Anna Carla, Luca Guerrasio, Luca Battista, perché l’anniversario del nostro magazine è soprattutto merito loro. Grazie!

Cosa altro dirvi, solo una cosa: gli anniversari sono importanti, sono sempre stati importanti, ma oggi, in questo mondo ultra-connesso, iper-informato ed super-informatizzato, dove le notizie, le immagini, i video, i pettegolezzi, ci fanno vivere, di fatto, in un continuo presente, ricordare la storia nazionale e mondiale grazie agli anniversari, ci scuote e ci sprona ad uscire da questo “eterno presente” che, prima di ogni cosa, è pericoloso, perché come disse il poeta e filosofo spagnolo George Santayana:

“Chi non conosce (o ha dimenticato) la storia è condannato a ripeterla.”

 

Raffaello Castellano
image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!