Oggi assistiamo sempre più ad adattamenti cinematografici di grandi romanzi o di famosi best seller, che spesso portano la storia letteraria ad un gran successo e alla conoscenza di un pubblico più ampio, ma spesso si espongono a critiche scaturite da un inevitabile paragone del film con il libro, da cui il primo esce spesso con le ossa rotte. Fenomeno in ascesa negli ultimi anni è il processo che vede creare dalle pagine di un romanzo o di un graphic novel, una serie tv, di ogni genere, dal thriller alla commedia romantica, ai prodotti tratti da una storia vera.

Ho scelto per voi 5 serie che hanno catturato la mia attenzione, tratte da famosi libri:
Bridgerton

“Bridgerton” è la serie televisiva di successo creata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes, la sceneggiatrice e produttrice che ha fondato la fortunata casa di produzione “ShondaLand”. La produttrice americana dopo aver dato vita al fenomeno televisivo globale “Grey’s Anatomy”, ha creato questa seguitissima serie, basata sui romanzi di Julia Quinn, pseudonimo della scrittrice Julie Pottinger. La serie è ambientata nel mondo dell’alta società londinese durante un’utopica età della reggenza inglese; la prima stagione ha debuttato su Netflix nel dicembre 2020. Le vicende della famiglia Bridgerton, protagonista della storia, hanno appassionato così tanto gli spettatori che hanno subito reso il prodotto una delle serie più viste in tutto il mondo. La seconda stagione, uscita a marzo 2022, ha ricevuto numerose critiche positive e grande successo di pubblico. Per l’occasione la collana Oscar Mondadori ha ripubblicato i volumi della saga della scrittrice americana negli Oscar bestseller con una nuova veste grafica.

Anatomia di uno scandalo

Ha debuttato lo scorso 15 aprile su Netflix la miniserie “Anatomia di uno scandalo”, tratta dal romanzo omonimo di Sarah Vaughan. L’ideatore delle serie “Little Big Lies” e “The Undoing”, il produttore e sceneggiatore David E. Kelley, ha creato un altro avvincente thriller, che non convince la critica, ma che ugualmente coinvolge lo spettatore, con una narrazione fatta di numerosi flashback e momenti di tensione. E’ la classica vicenda di un importante e apprezzato politico bianco americano di buona famiglia, che viene accusato di violenza sessuale da una sua ex amante, ma questo sarà il pretesto per raccontare una storia iniziata molti anni prima.

Nine Perfect Strangers

Anche questa serie è stata ideata dallo sceneggiatore David E. Kelley ed è la miniserie “Nine Perfect Strangers”, tratta dall’omonimo romanzo del 2018 dell’autrice australiana Liane Moriarty. Presente nel catalogo Amazon Prime, la serie ha come protagonista una fantastica Nicole Kidman che interpreta la misteriosa Masha, fondatrice di un lussuoso resort, il Tranquillum House, dove si svolge un ritiro spirituale di dieci giorni. In questo ritiro giungono nove perfetti sconosciuti le cui complicate vite si intrecceranno fino a svelare numerosi segreti. Una serie che tiene incollati allo schermo e regala momenti di introspezione.

Scopri il nuovo numero: “Book Power”

Tra il 2020 e il 2021, complici le varie restrizioni, abbiamo giocoforza acquistato più libri e acquisito un’abitudine alla lettura; certo i dati del 2022 sono in calo, ma sono ancora superiori a quelli non dopati pre-pandemia del 2019. Vogliamo pensare che questo sia un risultato tangibile del fatto che, probabilmente, questa pandemia qualcosa di positivo ce l’ha lasciata.

Diavoli

“Diavoli” (titolo originale “Devils”) è la serie televisiva italiana, britannica e francese, che ha esordito nel 2020 su Sky e Now Tv, tratta dall’omonimo bestseller, parzialmente autobiografico, del dirigente d’azienda e scrittore italiano Guido Maria Brera. Ambientata nella Londra del 2011, durante la grande crisi finanziaria europea, la serie ha come protagonisti l’italiano Massimo Ruggero, responsabile del trading per la New York-London Investment Bank e il suo mentore Dominic Morgan, interpretati rispettivamente da Alessandro Borghi e Patrick Dempsey. Diavoli, la cui seconda stagione è uscita il 22 aprile, è una serie che coinvolge gli appassionati del genere thriller, ma anche il pubblico interessato al mondo dell’alta finanza di oggi.

Uno di noi sta mentendo

La prima stagione del mystery teen drama “Uno di noi sta mentendo” ha debuttato in Italia su Netflix il 18 febbraio scorso. La serie, basata sull’omonimo thriller di Karen M. McManus (“One of Us Is Lying”), segue le vicende di un gruppo di adolescenti che si ritrova in punizione e assiste alla morte improvvisa di un loro compagno di scuola, Simon, che muore avvelenato dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua. La seconda stagione della serie è stata rinnovata ancor prima dell’uscita internazionale della prima ed il libro, del 2018, è diventato in poco tempo bestseller internazionale, destino simile anche per la serie, che ha catalizzato molta attenzione su di sé già dalle prime ore di uscita su Netflix.

Non perdete queste 5 serie, ma trovate anche un momento per leggere i libri da cui sono tratte… siete liberi di scegliere da dove partire, prima il libro o prima la serie?

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!