Quali sono state le fake news che più sono state lette, divise e condivise nel 2017 appena passato. Noi della redazione abbiamo deciso di fare un riepilogo, passando dalle false storie sulla salute alle previsioni apocalittiche, passando per gli animali fantastici e i fotomontaggi per ragionare assieme e fare una carrellata in attesa di quelle del 2018.

I media e in particolare i social media sono ormai pieni di bufale e notizie false che possono essere distorte o semplicemente inventate. Davvero si tratta di numeri enormi, ma in questo articolo vogliamo portare qualche esempio di quelli più originali e significativi.

Partiamo dai regimi alimentari alternativi come la dieta senza muco o l’igienismo: nel parlare di cibo si può trovare ogni idiozia da chi invita a digiunare quando si è ammalati fino all’eliminazione di cibi cotti, lavorati o di origine animale. Molti invitano a mangiare solo frutta e verdura crude, sulla base di falsi dati scientifici.  Altre leggende metropolitane sul cibo sono le spinaci ricche di ferro – vedi Braccio di Ferro – o il complotto dello zucchero di canna ma anche la dieta dei grani antichi e le bibite senza zucchero che fanno perdere peso.

Non perdono importanza le notizie su presunte apocalissi in arrivo teorizzate da David Meade sulla base di studi avanzati dei testi biblici: dalla previsione dello schianto tra Nibiru e la Terra previsto il 23 settembre 2017 e rivelatosi falso e rimandato di mese in mese. Quello che resta? Una foto sfocata di Nobiru, anch’essa ovviamente falsa.

Arriviamo poi ai fotomontaggi e ai video montaggi che mostrano oggetti più svariati dal mantello dell’invisibilità ai vulcani che eruttano fumo rosa, dalla danza funeraria dei tacchini alla neve metallica creata con le scie chimiche. Non c’è anche in questo caso bisogno di ulteriori commenti. Non mancano neanche animali leggendari dalla taglia enorme come il mostro marino indonesiano che in realtà era un cetaceo fino agli avvistamenti di Bigfoot, per alcuni dato per morto nel 2017.

Ci sono poi una serie di bufale infinite nel campo della salute e della scienza, di cui la dimostrazione della vita ultraterrena è stata la più condivisa nel 2017 ma anche i complotti su scie chimiche e il fatto che la terra sia piatta sono state fake news apprezzate nell’anno passato. Non dimentichiamo gli alberi che si incendiano da soli e la teoria dell’acqua magica ma anche il fatto che a causare i terremoti sarebbero esplosioni dall’altra parte della Terra.

Infine ad ogni grande evento corrisponde un corredo di bufale sui media e sui social dalle hotel Rigopiano al concerto di Vasco Rossi a Modena e tra le vittime delle fake news troviamo anche Stephen Hawking, Laura Boldrini e molti altri.

Cosa ci riserverà il 2018 appena cominciato? Staremo a vedere, intanto concludiamo con l’invito a stare ben attenti a cosa si condivide sui social perché la possibilità di evitare la diffusione delle fake news dipende anche e soprattutto da noi.

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!