Scegli la felicità: perché inseguire la ricchezza non ti renderà più felice

0
84
Scegli la felicità: perché inseguire la ricchezza non ti renderà più felice

Se provi a chiedere a qualcuno cosa desidera o cosa vorrebbe, ti accorgerai che spesso le risposte ricadranno sui temi della ricchezza, del denaro e dei beni materiali. Frasi del tipo “se avessi un milione di euro…” oppure “vorrei guadagnare X…”, sono abbastanza ricorrenti nei pranzi di lavoro, tra amici e parenti. Una variazione sul tema è il non guardare a quanto già si ha e il comparare la propria situazione con quella (apparentemente migliore) degli altri. E in questo i social media sono formidabili alleati, riescono sempre a fornire nuovi spunti di conversazione. Così anche se nella propria vita non c’è nulla che non vada, si troverà comunque qualche motivo di insoddisfazione.

Avere aspirazioni di miglioramento non è un male, anzi. Credo sia giusto porsi degli obiettivi e cercare sempre di progredire. Quello che però non mi risuona correttamente è il perché si desidera ciò che si desidera.

Perché vuoi più soldi? Cosa faresti di diverso rispetto a quello che fai oggi? Saresti una persona migliore?

Chi davvero possiede poco o nulla, non è chi non può permettersi questo o quell’altro bene, ma chi desidera avere sempre di più. E non è una di quelle frasi motivazionali che tanto girano sul web. Ti chiedo: piuttosto che la ricchezza, non sarebbe meglio desiderare di essere felici e/o di essere una persona di valore? Ci sono persone benestanti che non sono né felici né di valore. Dimmelo onestamente: cambieresti la tua vita con la loro? A parte la facile ironia, penso che mi risponderai di no.

Scopri il nuovo numero: “Tutto è Comunicazione”

Il ruolo della comunicazione è fuori discussione. Gli effetti di questa sovraesposizione un po’ meno. Abbiamo iniziato a conoscere le fake news, la post verità, le dipendenze dai social. Il mondo in vent’anni non è solo cambiato, si è trasformato completamente. E’ altro.

Certo, non parlo di essere indigenti o che l’esserlo sia una figata, né del fatto che ci sia qualcosa di sbagliato nel voler migliorare la propria condizione economica, anzi; dobbiamo comunque avere di cosa vivere senza avere patemi. È la ricerca della ricchezza fine a sé stessa a mancare di significato.

Siamo stati abituati a non riflettere a fondo su cosa desiderare veramente e stupidamente pensiamo che la ricchezza (chiamiamola così) porti in dote anche la felicità.

Impariamo a riconoscere il vero valore. Tutto il resto non conta.

Ti è piaciuto? Hai qualche riflessione da condividere?
Scrivimi nei commenti. Rispondo sempre.
Rimaniamo in contatto su LinkedInwww.linkedin.com/in/ivanzorico

Hai letto fino qui? Allora questi contenuti devono essere davvero interessanti!

Iscriviti per restare in contatto con Smart Marketing. Senza perderti nulla!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.