Ritorno al 2015: Marty e Doc sono finalmente arrivati nel futuro ed i loro fan li hanno celebrati.

0
1858

Simona De Bartolomeo (88)

 

 

 

 

 

Di questo 2015 c’è sicuramente una data di cui gli appassionati di cinema, i non più ventenni, i nerd e molti altri, non potranno dimenticarsi: il 21 ottobre.

 

Ritorno-al-futuro_POSTERIl 21 – 10 – 2015 è il futuro, quello in cui arriva il giovane Marty McFly a bordo della DeLorean, nel film “Ritorno al futuro – Parte II”, secondo episodio della trilogia di “Ritorno al futuro”, pellicola cult, icona degli anni ottanta, del regista Robert Zemeckis, con la produzione di Steven Spielberg.

Il primo episodio della trilogia uscì nel 1985, il secondo nel 1989 e l’ultimo, “Ritorno al futuro – Parte III” nel 1990.

Marty, interpretato dall’attore Michael J. Fox, è un diciassettenne appassionato di musica, che ha per amico lo scienziato Doc Brown, inventore di una macchina capace di viaggiare nel tempo, la DeLorean. Proprio grazie a quest’auto (modello esistito realmente) Marty nel primo episodio finisce nel 1955, dove incontra i suoi genitori, ancora studenti, finendo per mettere a rischio la sua nascita e quella dei fratelli. Nella seconda parte della saga, Marty è costretto ad andare nel 2015 per evitare l’arresto del suo futuro figlio e nell’ultimo episodio finisce nel 1885 con l’amico Doc nel Far West.Ritorno-al-futuro-gadget

Questa pellicola non si può definire solo un film, ma un fenomeno che in tutto il mondo ha creato milioni di fan ed il 21 ottobre 2015 ne è stato la conferma. Nexo digital ha organizzato per quel giorno il “Ritorno al futuro Day”, una giornata dedicata al film, con la proiezione consecutiva dei primi due episodi in numerose sale italiane e per chi non avesse scelto l’opzione emozionante di rivedere lo spettacolo al cinema, c’è stata anche la possibilità di riguardare la trilogia intera il giorno dopo in televisione.

La data del 21 ottobre spesso sul web è stata messa in discussione, escogitando fotomontaggi che mostravano differenti date di arrivo nel futuro, ma nella DeLorean viene mostrato proprio il 21 ottobre ed in questo giorno, tanto atteso dai numerosi fan della saga, sono stati organizzati in tutto il mondo, oltre alle proiezioni cinematografiche, numerosi eventi speciali, mostre e feste a tema.

ritNegli Stati Uniti l’evento più significativo: i due protagonisti, Michael J. Fox e Christopher Lloyd, hanno dato vita ad un emozionante spettacolo, “atterrando”, a bordo della macchina del tempo, negli studi televisivi di un famoso varietà americano, il “Jimmy Kimmel Live!”, non sembrando molto entusiasti di questo 2015, in effetti, l’unica invenzione non prevista è stata lo smartphone, non particolarmente indispensabile.

Durante questi anni non si è mai esclusa categoricamente l’ipotesi di un “Ritorno al futuro – Parte IV”, al punto di arrivare a realizzare una specie di trailer , ma è un’idea che il regista Zemeckis non vuole prendere in considerazione, anche se allo scienziato Doc Christopher Lloyd Brown non dispiacerebbe per niente, a patto che alla regia ci sia sempre Zemeckis, alla sceneggiatura nuovamente Bob Gale e al suo fianco, ovviamente, il grande compagno d’avventure, Michael J. Fox.

Tra le tante invenzioni immaginate nel secondo episodio della saga, molte sono state realmente realizzate nel corso della storia, come ad esempio, la videochiamata, il fax (ormai anche superato), i film 3D, i piccoli schermi sugli occhi per rispondere al telefono (i Google Glass), i videogiochi da usare senza le mani (Kinect).

Purtroppo l’hoverboard, come lo abbiamo visto nel film, è stato realizzato solo come trovata pubblicitaria dalla Lexus, marchio di lusso della Toyota, si chiama “Slide”, ma al momento non può essere considerato un prodotto commerciale.perfect-pepsi-

Alle trovate pubblicitarie legate al film hanno contribuito anche la Nike e la Pepsi: la prima nel 2014 ha presentato il prototipo delle scarpe autoallaccianti indossate da Marty e la seconda per celebrare la data del 21 ottobre 2015 ha realizzato la bottiglia della Pepsi Perfect, ordinata da Marty McFly Junior nel Caffè 80.

Dall’interesse che ha suscitato il festeggiamento di questa tanto attesa giornata del 2015 e dall’industria mediatica che è riuscita ad azionare, sicuramente si può considerare la trilogia di Ritorno al futuro un fenomeno destinato a continuare nel tempo, ancora per molti anni, chissà che un giorno non si possa tornare al 1985 per rivedere la prima proiezione nei cinema, proprio grazie a una macchina del tempo con il flusso canalizzatore.

91GkK5e4aTL._SL1500_Nel frattempo, possiamo continuare a sognare, magari riguardando il film dal cofanetto “Ritorno al Futuro – La Trilogia (Flusso Canalizzatore Limited Edition)”, in vendita su Amazon, alla fine il flusso canalizzatore c’è anche lì e per quanto riguarda il viaggiare, c’è sempre la nostra immaginazione, il più potente motore a nostra disposizione.

 

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!