Pandemia e sport: l'esperienza di Decathlon.


Il 2020 è stato un anno di grandi scombussolamenti, anche nello sport. Decathlon, negozio specializzato in articoli sportivi, ha cercato di non subire il cambiamento ma di cavalcarlo, ottenendo ottimi risultati. Oltre 7600 collaboratori in Italia e grande accelerazione digitale con l’e-commerce che in pochi mesi ha raggiunto gli obiettivi previsti per i successivi 5 anni.

Paolo Andrea Picciu, direttore commerciale di Decathlon
Paolo Andrea Picciu, direttore commerciale di Decathlon

Ne abbiamo parlato con Paolo Andrea Picciu, direttore commerciale di Decathlon.

Che anno è stato il 2020 per Decathlon?

Pur nel periodo di inattività forzata dei negozi fisici, Decathlon non ha mai interrotto il servizio di rendere accessibile lo sport ai propri clienti. Per rispondere alle crescenti richieste di materiale per praticare sport at home, le squadre hanno triplicato i propri sforzi per aumentare l’offerta di consegna su ordine on line, con ritiro al sicuro anche dai parcheggi dei nostri negozi. 

Nonostante la fatiche avete comunque raggiunto un fatturato complessivo di 1.387.729.000 euro. Come è andata con il digitale?

Abbiamo chiuso il 2020 con una parte di fatturato digitale al 13,1%, in netta progressione rispetto al 2019 (5,1%). 

Mi ha stupito la vostra analisi sugli sport più praticati. Grandi successi per le attività indoor come fitness e pilates, ma anche trekking, escursionismo e bike sono state tra le più richieste. Quali sono gli sport che hanno coinvolto di più i vostri clienti in questo anno?

Nei periodi di lockdown è aumentato l’interesse per le attività da svolgere a casa anche grazie alla passione di collaboratori sportivi che hanno diffuso via social tutorial per mantenersi in forma. L’APP gratuita Decathlon Coach è stata scaricata nel 2020 da 70.400 nuovi utenti, che si sono aggiunti ai circa 400.000 utilizzatori attivi registrati.

 E il 2021 come è partito?

Il 2021 prosegue nella scia dello sport. I clienti continuano a praticare attività al chiuso o all’aperto e a parte alcune discipline penalizzate dalle restrizioni (come lo sci, ad esempio), registriamo aumenti di vendita in ogni categoria, sia on line che nella distribuzione fisica.

Scopri il nuovo numero: “Wellness economy”

Il settore legato al benessere della persona è esploso negli ultimi anni abbracciando ben più di un mercato: alimentazione, dispositivi tecnologici, editoria, medicina, stili di vita, abbigliamento e molti altri. Il wellness, insomma, è un settore da tenere in estrema considerazione.

E sotto il profilo organizzativo come è andata?

I piani di sviluppo hanno conosciuto difficoltà logistiche e organizzative, ma nonostante tutto stiamo seguendo il planning prefissato per il biennio (6 negozi nel 2020, 8 negozi nel 2021), affiancando partnership con altre aziende che hanno permesso di portare la nostra offerta più vicino al cliente (ad esempio, in provincia di Catanzaro, abbiamo appena aperto un corner all’interno di un villaggio sportivo).

In questi anni due punti focali su cui puntano molte aziende sono l’etica e l’ambiente. Cosa ne pensa Decathlon?

L’evoluzione commerciale procede di pari passo con il nostro impegno etico e ambientale. A giugno abbiamo raggiunto il centesimo progetto realizzato grazie all’impegno della nostra Fondazione. Inoltre ai KPI della performance economica, aggiungiamo le nozioni di Valore sostenibile, integrando nello specifico il fatturato sostenibile legato alle 4R – riduzione, riutilizzo, riciclo, riparazione. Un elemento, questo, che comprende la Seconda vita e la riparazione dei nostri prodotti oltre agli sviluppi nel settore dell’economia dell’uso, come il noleggio. Un punto di attenzione è legato anche all’ecodesign: entro il 2026, il 100% dei prodotti a marchio Decathlon saranno eco-ideati.

 Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy