Moda in Italy – L’editoriale Raffaello Castellano

0
354

Raffaello CastellanoC’è una celebre scena del famoso film “Il Diavolo veste Prada” di David Frankel del 2006, dove il boss della rivista “Runway” Miranda Priestly (una strepitosa Meryl Streep), insieme ad alcuni collaboratori, fra cui il fidato Nigel (uno Stanley Tucci in stato di grazia) e la segretaria in prova Andrea Sachs (la sempre brava Anne Hathaway), sta scegliendo i capi per un servizio fotografico. Davanti alla scelta fra due cinture pressoché identiche di colore “ceruleo”, Andrea Sachs si fa scappare una risatina di scherno al che, infastidita dalla ostentata supponenza dell’ingenua segretaria, Miranda attacca un’invettiva che spiega con lucidità e cinismo l’importanza della moda anche per quelle persone che, come ostentato da Andrea, sembrano non curarsi affatto del proprio stile e della moda.

Una scena importante per lo svolgimento della trama del film ed anche per noi comuni mortali che, come la protagonista della pellicola Andrea Sachs, siamo del tutto inconsapevoli dei capitali e dei posti di lavoro che il settore della moda muove nel mondo.

Per sopperire a questa mancanza noi di Smart Marketing abbiamo voluto dedicare questo numero estivo di agosto al settore della moda, cogliendo l’occasione dell’imminente Settimana della Moda di Milano che, una volta tanto, anticiperemo con l’uscita del nostro magazine.

Dal 17 al 23 settembre 2019, infatti, tornerà la Milano Fashion Week che, come da copione, porterà sulle passerelle le nuove tendenze per la primavera/estate del 2020.

Scopri il nuovo numero: Moda in Italy

Istituita nel 1958, la settimana della moda milanese fa parte delle “Big Four”, ossia i quattro eventi più importanti della moda tenuti nelle quattro capitali della moda mondiale: New York, Londra, Parigi ed appunto Milano.

L’evento è organizzato dalla “Camera Nazionale della Moda Italiana”, un’associazione senza scopo di lucro che promuove e coordina tutti gli eventi legati al settore della moda in Italia.sfilate-di-moda-sfilata-fashion-milano

Anche quest’anno l’evento di apertura della Settimana della Moda milanese sarà la conferenza stampa sul Green Carpet Fashion Awards Italia 2019, che farà il punto sulle politiche ecologiche e le buone pratiche in fatto di sostenibilità messe in campo da uno dei settori più inquinanti fra le produzioni industriali.

Il premio Green Carpet Fashion Awards Italia 2019 sarà assegnato in una serata di gala che si terrà Domenica 22 settembre al Teatro alla Scala.

Le tematiche ambientali e della sostenibilità fanno parte, oramai, delle agende di tutti gli eventi politici, economici e di settore; sarà che è diventato difficile, anche a fronte di cambiamenti climatici sempre più violenti e frequenti, ignorare, o peggio negare, l’impatto dell’uomo sull’ecosistema terrestre, ma anche settori storicamente restii alle tematiche green come quelli dell’automobile, del lusso e della moda, giusto per citare i più inquinanti, stanno invertendo decisamente rotta, cercando di conciliare le loro produzioni ed i loro brand con politiche green e ecosostenibili.

Foto di Markus Spiske da Pixabay
Foto di Markus Spiske da Pixabay

Alla fine, in fondo, si tratta sempre di operare delle scelte, scelte che spesso e volentieri demandiamo ai nostri device elettronici o peggio a sedicenti algoritmi; non dimentichiamoci mai però che in gran parte delle cose della nostra vita noi possiamo scegliere: la squadra di calcio, il partner, lo schieramento politico e soprattutto ciò che compriamo.

Acquistando prodotti e servizi noi operiamo una scelta con il nostro portafoglio e non c’è scelta come questa che, come singoli individui, abbia maggiori ripercussioni sul “sistema”. Una questione che non dovremmo dimenticare soprattutto in questo periodo a cavallo fra fine agosto ed inizio settembre, con i “Saldi” estivi ancora in corso in molte regioni e che rappresentano, per tanti di noi, la possibilità di rinnovare il proprio guardaroba e, in una certa misura, di reinventare se stessi.

Perchè, come ha detto lo stilista John Galliano:

“La moda è prima di tutto l’arte del cambiamento”.

Buona lettura a tutti.

Raffaello Castellano
Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre. 

Resta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Stai tranquillo, anche noi odiamo lo spam!
Da noi riceverai SOLO UNA EMAIL AL MESE, in concomitanza con l’uscita del nuovo numero del mensile.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!