100 numeri per 100 mesi, ma tantissime altre rubriche, passando per l’attualità, per l’analisi critica della nostra società, in bilico tra passato e presente, con l’occhio proiettato sul futuro. La mission di questa testata giornalistica, alla quale io rimango sempre particolarmente legato, non solo perché il mio Tesserino da Giornalista è soprattutto merito loro, è la parte più interessante del suo “esistere”.

Lontano da falsi scoop, da becere superficialità imperanti negli abulici e invertebrati tempi moderni, “Smart Marketing” si è fin da subito issato come qualcosa di diverso. Come un qualcosa che fa riflettere, che stimola i sensori del cervello e fa capire il senso di tante cose.
O almeno ci prova.
E questa è la “nostra” più grande vittoria.

Era il lontano autunno del 2015, quando ho avuto l’onore di entrare nella redazione e nella squadra di “Smart Marketing”. Da allora è cresciuto il giornale, è cresciuta la sua mission e sono cresciuto anche io, con la mia penna, le mie idee, con la mia folle passione per il cinema italiano. Rivedersi l’archivio di un giornale come questo, che gettando un occhio critico sulla società, parla di NOI, è come ripercorrere la storia d’Italia e del Mondo, dalla sua apertura fino al presente, con pillole di cultura derivanti dal passato, che aiutano a completare il significato di quello che è SMART MARKETING.

Rimane l’assoluta consapevolezza di far parte di una Redazione, che persegue l’eleganza nello stile, nei modi e negli argomenti trattati. Ne abbiamo tanto bisogno al giorno d’oggi. Vedete, la cosa più terribile dal punto di vista culturale e sociale, è l’appiattimento, che porta a sopravvivere, ma non a vivere la vita.

Ecco SMART MARKETING cerca di farci vivere, almeno di stimolarci, con la cultura, ad elevarci da questo appiattimento, forse derivante da tanta tv spazzatura, forse dall’uso improprio e sbagliato dei social, non saprei. Quel che è certo è che se vogliamo ricostruire qualcosa di bello e di profondo nel nostro futuro, giusto per non lasciare ai nostri figli e nipoti, un mondo ancora di più nello sfascio, c’è bisogno di un nuovo impulso sociale, che dovrà necessariamente partire dalla CULTURA.

Scopri il nuovo numero: “Il Numero Cento”

Con ormai una lunga storia alle spalle, noi di Smart Marketing siamo pronti a correre verso il futuro pieni di fiducia e speranza, non senza paura di sbagliare e cadere, ma sicuri che, se mai esistesse la fortuna, di sicuro aiuta gli audaci e certi che comunque vada “l’azione è sempre risolutrice”.

Rientrando più nell’ambito dell’esperienza personale e collaborativa, dopo questa lunga disquisizione critico-sociologica, l’ambiente “Smart Marketing” è un contenitore, dove tutti i Redattori, sono in sintonia, merito anche del Direttore Responsabile, Raffaello Castellano e del Direttore Editoriale, Ivan Zorico, che sponsorizzano sempre la cooperazione e la collaborazione tra tutti i colleghi.

Detto questo, cosa dire di più. Attendiamo il 200esimo numero per tirare ulteriori somme, sperando che nei prossimi otto anni e mezzo, si possa parlare di una “rinascita” mondiale di tante cose, anche e soprattutto della CULTURA.

Tanti auguri a NOI, dunque, e tanti auguri a SMART MARKETING per questo bel traguardo.

 

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!