“La Matematica che trasforma il Mondo”, la nuova collana edita da RBA, ogni settimana in edicola, spiega quanta matematica c’è nella rivoluzione digitale in cui viviamo

0
457

Vi ricordate Numb3rs, la serie tv, in sei stagioni, della CBS, prodotta dai fratelli Ridley e Tony Scott, andata in onda, anche in Italia, dal 2006, prima su Fox Crime e poi sulla Rai?

La serie era un interessate mistery/police drama incentrato sulle figure dell’agente speciale dell’FBI Don Eppes (interpretato da Rob Morrow) e del suo giovane fratello, nonché genio matematico Charlie Eppes (interpretato da David Krumholtz), che lo aiutava a risolvere i casi ed i crimini più intricati proprio grazie alla matematica.

Nella serie, per risolvere i casi erano citate ed utilizzate diverse discipline, come: crittoanalisi, teoria della probabilità, teoria dei giochi, equazioni differenziali alle derivate parziali, teoria dei grafi, data mining e astrofisica.

La produzione si avvalse della consulenza di diversi matematici e scienziati per la realizzazione di ciascun episodio. Il risultato fu che la serie presentava molti aspetti della matematica contemporanea, e moltissimi esperti di matematica l’hanno lodata ed hanno affermato che le equazioni usate negli episodi erano valide e applicabili.

Questo ha portato Numb3rs a vincere numerosi premi, tra cui i prestigiosi Premio Carl Sagan per la comprensione pubblica della scienza nel 2006, e il National Science Board’s Public Service Award nel 2007.

La tagline della serie recitava:

Tutti noi ogni giorno usiamo la matematica: per prevedere il tempo, per dire l’ora, per contare il denaro. Usiamo la matematica anche per analizzare i crimini, comprendere gli schemi, prevedere i comportamenti. Usando i numeri, possiamo svelare i più grandi misteri della vita!

Perché ve ne sto parlando ora?

Perché credo che la pubblicazione editoriale “La Matematica che trasforma il Mondo” della RBA, uscita in questi giorni in edicola, lavori, come la serie Numb3rs, sugli aspetti pratici con cui le diverse teorie matematiche stanno trasformando profondamente, diffusamente ed irrimediabilmente la nostra vita.

Per rendere lo studio e l’approfondimento della matematica interessante e stimolante l’editore ha deciso di partire proprio dalla rivoluzione dei dati e dell’informatica che, volenti o nolenti, ogni giorno ci propone termini e nozioni che appartengono al mondo della matematica.

Sul sito dell’editore la presentazione della collana recita:

UNA COLLEZIONE UNICA E INNOVATIVA

La prima biblioteca di matematica nata dopo la rivoluzione dei dati che sta trasformando il mondo.

Ed il testo continua dicendo:

Oggi più che mai, le menti matematiche trasformano il mondo.
Per la prima volta la matematica e i suoi protagonisti, con tutti gli strumenti per comprenderla.

Da un lato, uno stile piacevole, un’organizzazione chiara e un’ampia varietà di elementi grafici. Dall’altro, attraverso i case studies scoprirete come i concetti matematici trattati nel volume influiscano sulla nostra vita quotidiana. Storie avvincenti che vi guideranno alla scoperta di WhatsApp e Google, passando attraverso la lotta ai cambiamenti climatici e la prevenzione delle crisi future.

Formule che stanno cambiando il pianeta

I calcoli matematici sono alla base di tutto: dai big data all’intelligenza artificiale e dai social network alla privacy digitale, ma anche dei modelli climatici, finanziari o epidemiologici che ci aiutano a comprendere il nostro ambiente. In tutte le aree, la matematica segna la strada da seguire e anticipa il futuro.

Ed infatti, scorrendo i primi titoli della collana, scopriamo sia gli effetti di questo innovativo approccio sia argomenti interessantissimi, come nel 1° volume incentrato su “La Privacy Digitale & i Teoremi di Fermat”, che spiega “praticamente” quanto la crittografia sia importante per salvaguardare la privacy dei nostri messaggi su applicazioni come WhastApp; oppure, il 2° volume dal titolo “I Big Data, il Machine Learning & la Statistica”, che spiega attraverso quali meccanismi, applicazioni come Spotify riescano ad “indovinare” i nostri gusti musicali; od ancora, il 3° volume che ci parla di “Le Reti Sociali & la Teoria dei Grafi”, spiegandoci, ad esempio, come Facebook riesca ad “ottimizzare” il nostro profilo e la nostra esperienza sociale.

Insomma, “La Matematica che trasforma il Mondo” rappresenta un’originale opera di divulgazione scientifica che mette insieme uno degli spauracchi peggiori della nostra esperienza scolastica, la matematica appunto, e tutte quelle applicazioni come Facebook, Twitter, WhastApp, Spotify, etc., che invece conosciamo bene ed adoperiamo tutti i giorni, cercando di farci comprendere meglio l’importanza della prima attraverso la spiegazione del funzionamento “profondo” delle seconde.

Un obbiettivo lodevole ed insieme un approccio originale in questa nuova proposta editoriale della RBA, che rappresenta un ottimo investimento per accrescere alcune di quelle competenze scientifico/matematiche oggi più che mai necessarie, visto che siamo immersi in un mondo fatto di numeri, schemi e algoritmi, che spesso e volentieri fatichiamo a comprendere.

Certo, 60 volumi non sono pochi, anche se la cadenza delle uscite settimanali ed il prezzo di ogni volume a soli € 9,99, rappresenta, tutto sommato, un piccolo investimento (circa €1,30 al giorno, il prezzo di un cappuccino) per migliorare noi stessi e il nostro approccio all’odiata/amata matematica.

Dopo l’acquisto e la lettura appassionata del primo volume di “La Matematica che trasforma il Mondo”, sono molto tentato dal tuffarmi a capofitto in questa nuova collana editoriale, gli unici handicap sono la mancanza di spazio in casa, già sommersa da tantissimi altri libri, e le minacce, sempre più inquietanti, della mia compagna, pronta, come nel romanzo Fahrenheit 451 di Ray Bradbury, a risolvere definitivamente i miei problemi di spazio e quelli ben più gravi di lettore compulsivo con una fiammata purificatrice (sperando che se un giorno decida di passare all’azione bruci i libri e non chi li legge).

Speriamo di no. Perché credo che questa collana, che vi consiglio, sia davvero una delle cose più interessanti uscite in edicola nell’ultimo anno.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!