Un denso e stratificato collage fa da copertina a questo numero di Smart Marketing. L’artista ha inserito diversi materiali, ha ammassato diversi significati ed ha accumulato diversi messaggi. L’opera ci parla, forse ci interroga, sul senso e l’importanza che diamo ad uno degli argomenti più urgenti della nostra quotidianità: che cosa significa la parola lavoro per noi? Ha senso parlare di “work in progress”, lavori in corso, se oggi, oltre ad aver perso, oltre a cercare, oltre a sognare, abbiamo anche smarrito il significato della parola lavoro?copertina-febbraio-2019-sd

L’opera “Work in Progress” è un manifesto nel senso più letterale del termine. È un manifesto perché manifesta e rende palese la cifra stilistica dell’artista ed è un manifesto perché rende intellegibile le intenzioni, le dichiarazioni e la volontà dello stesso.

L’opera, come in un interrogatorio, ci punta in faccia un riflettore, ci acceca con una luce fredda e tagliente ed il suo autore, al secolo Azio Speziga, come un risoluto poliziotto, come un accigliato inquirente ci tormenta con una serie interminabile di domande. Non possiamo eluderle, non possiamo evitarle, non possiamo scappare e, cosa più importante di tutte, non sappiamo cosa rispondere. Siamo fregati! L’unica cosa che possiamo fare è ammettere la nostra inettitudine, confessare le nostre colpe e accettare la sentenza, sperando nella clemenza della corte.

Inesorabile, opera premiata alla BIBART 2019 nella sezione  "Arte concettuale".
Inesorabile, opera premiata alla BIBART 2019 nella sezione “Arte concettuale”.

L’opera di Azio Speziga, rappresenta l’arte quando è al meglio, perché, come disse lo scrittore francese Premio Nobel André Gide “Le più belle opere degli uomini sono ostinatamente dolorose”, e, non vi è dubbio alcuno, che l’artista non voglia farci riposare tranquilli, ma voglia scuotere le nostre coscienze infiacchite e farci uscire dal recinto delle nostre illusorie certezze. E noi lo sappiamo che ogni cambiamento oltre che difficile, è pure doloroso.

L'Artista di questo mese Azio Speziga.
L’Artista di questo mese Azio Speziga.

Azio Speziga (classe 1945): abbandona gli studi da geometra e si dedica alla pittura, sperimenta con successo ed entusiasmo varie tecniche. Fin dall’inizio predilige uno stile materico ed inserisce diversi materiali sui suoi quadri: sabbia, cemento, resine, colle, tempere, china, catrame e materiali di riciclo.

Il risultato sono opere che si caratterizzano per pochi elementi visivi, ma che condensano e fanno esplodere una espressività carica di sentimenti, emozioni e vita vissuta.

Sulla scena artistica nazionale da oltre mezzo secolo, partecipa a innumerevoli mostre e prestigiosi concorsi in tutta Italia rimanendo sempre un artista indipendente; Azio Speziga è apprezzato anche all’estero e alcune sue opere sono presenti anche a New York.

Da segnalare, i riconoscimenti ricevuti alla Biennale di Roma, alla XXIX Edizione di Arte Padova nel 2018 ed all’ultima BIBART di Bari nel 2019. Lavora nel suo atelier a Casamassima (BA).

L'Uomo in frac
L’Uomo in frac

Per informazioni e per contattare l’artista Azio Speziga:

Facebook: www.facebook.com/azio.speziga

www.facebook.com/ilcovodellartista

E.mail: aziospeziga@gmail.com

Studio d’arte e galleria “Il Covo dell’Artista”, Centro Storico, Piazza del Popolo, n° 1, Casamassima (BA).

Ricordiamo ai nostri lettori ed agli artisti interessati che è possibile candidarsi alla selezione della quinta edizione di questa interessante iniziativa scrivendo ed inviando un portfolio alla nostra redazione: redazione@smarknews.it
image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!