Editoriale Maggio 2015 – Ivan Zorico

0
972

Ivan Zorico (215)

 

 

 

 Ivan ZoricoDa una recente indagine pubblicata da Audiweb sulla digital audience si evidenzia che in Italia nel mese di marzo si sono collegati ad internet, almeno una volta, 28,5 mln di utenti dai 2 anni in su, pari al il 52,8% della popolazione. Complessivamente, nel giorno medio, sono quasi 22 mln gli utenti che navigano in rete e passano online circa 2 ore al giorno.
Restringendo l’analisi alla sola fascia d’età 18-74 anni ed agli utilizzatori di smartphone e tablet, scopriamo che il 40% di essi (17,4 mln di utenti) naviga attraverso i device mobili per 1 ora e 40 minuti. E ci sono 9 mln di utenti nel giorno medio che navigano attraverso smartphone e tablet, 2,2 mln nel mese. Inoltre la pc audience, sempre nel giorno medio, è formata da 12,5 mln di utenti dai 2 anni in su, 26,2 mln online nel mese.
Questi dati confermano, qualora ne avessimo ancora bisogno, che siamo sempre più connessi con le nuove tecnologie e che le utilizziamo per un tempo sostenuto nell’arco della giornata. Ed è ormai un fenomeno sempre più trasversale: sono online nel giorno medio il 42% degli uomini (11,3 mln) e il 38% delle donne (10,3 mln).utenti_online_marzo2015
Se a questi dati, aggiungiamo poi che oltre il 66% dei giovani italiani tra i 18 e i 34 anni accede ad internet nel giorno medio, privilegiando la fruizione da device mobili per un tempo di navigazione di circa 2 ore, si intuisce molto facilmente che siamo di fronte ad un trend di crescita ormai costante.
Questi dati sono il motivo per cui abbiamo deciso di dedicare il numero di Maggio 2015 al tema dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico. Noi di Smart Marketing siamo convinti che il settore delle nuove tecnologie sia per un paese come l’Italia, povero di riserve naturali ma ricco di ingegno e creatività, una di quelle strade da percorrere con forza per migliorare la situazione economica e creare nuovi posti Totaldigitalaudiencedi lavoro. Già perché le nuove tecnologie possono essere utilizzate per aumentare la produttività di tutti i settori merceologici: dal Turismo all’Industria, passando per la Cultura e l’Arte. E non solo. Le nuove tecnologie favoriscono lo sviluppo ed il risveglio di attitudini imprenditoriali (sopite) soprattutto tra i giovanissimi. Abbattono le distanze, velocizzano il passaggio di informazioni e riducono i costi ed i rischi di impresa. Ecco perché ci auspichiamo un’accelerazione sull’ormai famigerata agenda digitale. Un’iniziativa, questa, che se implementata porterebbe un notevole valore aggiunto al nostro intero sistema produttivo, al mondo dei servizi e, più in generale, alle nostre vite.
Nel frattempo però, cari lettori, dovrete “accontentarvi” dei nostri contributi: parleremo di app, domotica, i nuovi algoritmi di Google e tanto altro ancora.
Buona lettura.

Ivan Zorico

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!