Editoriale Luglio 2015 – Ivan Zorico

0
805

Ivan Zorico (211)

 

 

 

 

 Ivan ZoricoL’estate è senza dubbio la stagione della leggerezza. Tutto porta a lei.
Da giugno le giornate iniziano via via a scaldarsi (anche troppo viste le temperature degli ultimi giorni) facendo comparire magicamente negli armadi indumenti più freschi e disinvolti. Anche le ore di luce naturale aumentano, donandoci l’idea che ogni giorno sia interminabile e di avere il tempo per poter fare ancora tante cose prima che arrivi la sera.
E poi l’estate è, per antonomasia, il tempo delle vacanze e quindi siamo un po’ tutti proiettati a scegliere la meta dei nostri sogni, o quella che ci possiamo permettere, e a cosa faremo una volta arrivati a destinazione. Di certo ci divertiremo, o almeno ci proveremo con tutte le energie che abbiamo in corpo, e condivideremo ogni momento felice con innumerevoli selfie che riassumeranno, in una sorta di album fotografico 2.0, tutte le nostre vacanze.
Ed ancora, c’è la musica e l’immancabile tormentone musicale. Lo so, siamo stufi di sentirne parlare ogni anno, ma diciamoci la verità: che estate sarebbe senza una canzone che accompagna le nostre serate con gli amici, le passeggiate al mare o in qualsiasi altro posto? Lì per lì, fin da ora, non ne possiamo quasi più, ma già ad ottobre, con l’arrivo delle prime piogge, ne sentiremo terribilmente la mancanza. È assolutamente certo!wellness - da vivaluxuryphilosophy.it
Ma per cos’altro l’estate può essere considerata la stagione della leggerezza? Cosa, se non la forma fisica!?! No, non sono impazzito. Aspettate. Non andate via. Non voglio propinarvi uno dei tanti articoli che si scrivono in questo periodo sui fisici da copertina o sulle diete fai dai te o, ancora, sugli intrugli miracolosi che promettono risultati sorprendenti in sole due settimane. Magari fosse vero, mi verrebbe da aggiungere. Voglio semplicemente presentarvi l’argomento di questo mese. Infatti, vi parleremo del wellness, ossia lo stare bene con il proprio corpo. Essere in forma fuori per stare bene dentro. Una rivisitazione, cioè, del mens sana in corpore sano. Come avete potuto appurare, non sono impazzito.
E per stare bene con il proprio corpo ci vengono in aiuto le nuove tecnologie, le app e tutto quel mondo di innovazione che sta permeando qualsiasi settore della nostra vita. E, ovviamente, anche lo stare in forma non poteva non essere oggetto di questa grande rivoluzione tecnologica che vede, sempre più, un forte connubio tra il fisico, inteso come il reale, ed il digitale.
wellness - da stile.itQuindi, prima di augurarvi delle buone vacanze e di scegliere una destinazione capace di rigenerarvi dopo le fatiche di un inverno, vi auguro di non dimenticarvi non le creme solari o l’ultimo bestseller da leggere sotto l’ombrellone, ma di prendervi cura del proprio corpo e di volergli bene. Perché, se ci pensate, è ancora lo strumento più innovativo e collaudato che esista. E inoltre, a differenza che per il vostro smartphone o tablet, non correte il rischio di dimenticarvelo in giro da qualche parte.

 

Ivan Zorico

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!