Voglio cominciare quest’anno con un libro al mese, forse due, per raccontare chi siamo, da dove veniamo, dove vorremmo andare e come ci vogliamo arrivare. Perché la lettura può essere svago, intrattenimento, ma anche un valido esercizio per imparare a pensare e sviluppare una certa idea del mondo.

Un libro al mese, in piccole schede, in poche battute, per decidere se vale la pena comprarlo e soprattutto leggerlo. Perché la lettura, come diceva Woody Allen, è anche un esercizio di legittima difesa.

È un libro disturbante l’ultimo thriller dello scrittore americano Glenn Cooper, sia per la storia che racconta, che, uscita in pieno periodo di pandemia da Coronavirus, ha un impatto ancora più profondo su di noi, sia anche e soprattutto perché l’essere umano che egli tratteggia è davvero spaventoso: meschino, fanatico, spietato e orribile come solo la realtà, quando viene trasfigurata dalla letteratura, può essere.

Tutto in questo romanzo muove contro la nostra volontà di leggerlo, lo fa la trama che, parlando di un virus e di una pandemia, ci tocca nel vivo e ci sembra ancora più verosimile di quanto non sia, lo fanno i personaggi, soprattutto i cattivi che, sebbene vengano descritti con i “caratteri” tipici dei fanatici fondamentalisti di una certa America, ci nauseano e fanno inorridire per la loro totale mancanza di empatia, umanità e misericordia, risaltando per la loro spregevole somiglianza con i gerarchi nazisti di ben altra storia ed autentico orrore.

71lwpbiebplClean – Tabula Rasa

Autore: Glenn Cooper

Editore: Nord

Anno: 9 luglio 2020

Pagine:544 

Isbn: 9788842929154

Prezzo: € 20,00

 

 

Ma la cosa che più di tutte rema contro la nostra voglia di leggere il libro, ed insieme fa sì che non riusciamo a posarlo, divorando letteralmente le sue pagine, è che in quella oscurità che tutto avvolge e opprime lo scrittore dissemina uno sparuto gruppetto di personaggi, di uomini, ma soprattutto donne, forti e determinati a non perdere la loro umanità ed a lottare non solo per la salute e la sopravvivenza delle loro famiglie, ma dell’intero genere umano. Piccole candele che brillano nell’ora più buia dell’umanità.

Leggiamo il libro con avidità, quasi frenesia, alla ricerca disperata di un happy end, che assolva la pessima umanità che Glenn Cooper racconta e forse anche noi lettori, che più di una volta non possiamo fare a meno di riconoscerci in essa. Per il resto è il classico libro di Cooper, scritto, si vede, dopo una lunga ed approfondita ricerca e condito dalla cultura enciclopedica di questo autore che, ricordiamolo, è stato sceneggiatore, produttore cinematografico, dirigente d’azienda e anche medico. È soprattutto il medico Glenn Cooper che emerge dalle dettagliate descrizioni dei processi virologici e genetici raccontate nel romanzo. Un’esperienza ricchissima che risalta in ogni riga di questo libro che, a dispetto delle 540 pagine, si legge tutto d’un fiato.

Perché dovremmo leggere Clean – Tabula Rasa di Glenn Cooper?

Perché la letteratura che, alle volte, ci sembra inverosimile e lontana dai fatti reali della vita, spesso e volentieri si dimostra non solo profetica, ma anche, e questo è davvero sorprendente, meno sconvolgente della realtà. Glenn Cooper ci parla di un’America infetta ed allo sbando, dove regna la legge del più forte, dove gli uomini hanno scordato chi sono e danno sfogo ai loro più bassi e biechi istinti. Sembra l’America di un ipotetico futuro dispotico, ma accidenti se assomiglia all’America razzista, all’America di Trump, all’America di oggi. Sembra fantascienza ma, a ben vedere, è solo cronaca.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!