“Sostenibilità” è ormai una parola con la quale tutti abbiamo familiarità, entrata di diritto a parte del nostro quotidiano. In ogni attività sappiamo di dover essere responsabili e sostenibili, per il nostro bene e quello del pianeta. A Natale, probabilmente la più grande festa consumista della nostra società, diventa fondamentale seguire il trend e non perdere l’occasione per essere consapevolmente sostenibili.

A conferma della crescente attenzione dei consumatori al tema, i dati della ricerca Think with Google 2021, che sottolinea che le parole chiave “regali natale sostenibili” ha vissuto un’impennata nell’ultimo Natale. Secondo lo studio, il 78% degli intervistati si è dichiarato pronto a rinunciare ad un brand conosciuto a favore di uno attento alla sostenibilità.

La ricerca Veepee, ha dimostrato che nel Natale precedente, il 26% dei consumatori ha acquistato un albero a favore della salvaguardia delle foreste, e il 21% di aver fatto acquisti a difesa delle api.

Le previsioni di risparmio per il Natale 2022

La crisi climatica e il caro-bollette dovuto ai problemi energetici, connoteranno il Natale 2022 come le festività del risparmio.

L’annuale ricerca di Festive Season di Channel Factory, conferma che il 63% dei consumatori globali conferma di voler spendere meno soldi: il 49% ridurrà la spesa per i regali del settore gioielli, profumi e tecnologia; il 32% diminuirà la spesa per cibo e bevande.

Scopri il nuovo numero: “Il Natale che verrà”

Il Natale porta in superficie sentimenti e stati d’animo unici. Ovviamente non c’è nulla di nuovo in queste parole. Tutti lo sanno, compreso i brand. Ed è proprio su questo tipo di sensazioni che le aziende puntano per influenzare legittimamente le nostre scelte d’acquisto.

Anche le città saranno attente al consumo di energia, molti sindaci hanno già anticipato che ci saranno meno luminarie ad addobbare le strade. La maison Valentino ha annunciato che, in occasione del lancio di “Lights off campaign”, spegnerà le luci delle vetrine dei propri negozi a partire dalle ore 22 (escluse quelle di sicurezza).

I consigli delle associazioni ambientali

Già lo scorso anno le principali associazioni green hanno consigliato come optare per un atteggiamento sostenibile durante le feste, consigli che anche in questo Natale suonano più attuali che mai.

Nell'Immagine alcuni addobbi Natalizi realizzati con materiali di riciclo - Smart Marketing
Image by Freepik.

WWF ha creato un Decalbero dei consigli per inquinare meno nel periodo delle festività:

  1. Addobbare un albero “locale” o artificiale, ma soltanto se di riciclo
  2. Utilizzare luminarie a basso consumo
  3. Realizza addobbi fatti in casa
  4. Per il pranzo e il cenone usare prodotti locali di stagione, limitando il consumo di carne
  5. Evitare il fois-gras, il caviale, i datteri di mare e le aragoste
  6. Non usare stoviglie usa e getta e fare la spazzatura differenziata
  7. Non alimentare il mercato illegale di animali esotici regalandoli
  8. Regala tecnologia a basso consumo
  9. Fai shopping a piedi, in bici o con i mezzi di trasporto pubblico
  10. Incarta i pacchetti con carta riciclabile

L’attenzione alla creazione nelle decorazioni, lo scorso Natale, è stata enfatizzata anche da Legambiente con la campagna “do it yourself”. “Se si vuole optare per un capo di abbigliamento, il consiglio è quello di orientarsi verso una moda green acquistando articoli vintage, ma anche oggettistica o attrezzature sportive nei mercatini dell’usato o presso aziende e cooperative che producono nuovo filato da materiale riciclato e fibre rigenerate”, aggiunge l’associazione, “dietro la produzione di computer, tablet e cellulari, si cela un copioso impegno di risorse umane e materiali. Acquistare dei rigenerati è perciò una scelta doverosa”.

Anche Greenpeace consiglia di fare attenzione che, nei prodotti di bellezza e igiene personale, non siano contenute microsfere o frammenti di plastica, indicati dai termini specifici poliethylene/polyamide/nylon. “Per i regali preferiamo prodotti ecosostenibili, facendo attenzione all’imballaggio, meglio ancora, creiamo regali e decorazioni usando materiali di recupero e tanta creatività”, sottolinea l’associazione fondata da Gino Strada, “prima di fare un acquisto per le feste chiediamoci se è davvero indispensabile e se non ci serve non compriamolo”.

5 esempi di campagne sostenibili di Natale

1) Negli ultimi 5 anni, Coca Cola, ha collaborato al fianco del Banco Alimentare per contrastare gli sprechi alimentari e aiutare le persone bisognose. Con il Coca Cola Truck Tour, camion elettrico al 100%, ha portato in tour un villaggio itinerante di Natale, “Real Magic Village”, le cui iniziative a sfondo benefico hanno permesso di offrire quasi 10 milioni di pasti;

2) Flyng Tiger Copenaghen propone, nell’attuale collezione natalizia, una serie di prodotti esposti in negozi, affiancati dal cartellino “ecosostenibile”, per indirizzare in modo chiaro l’acquisto dei consumatori. Il brand dichiara il proprio impegno per un’attività etica e responsabile, dall’approvvigionamento allo smaltimento dei rifiuti: “Vogliamo che i nostri clienti sappiano che quando acquistano un prodotto da Flyng Tiger è stato prodotto nel rispetto degli standard etici ambientali e sociali, ed è sicuro da usare”, specifica l’azienda danese;

3) “Believe in tomorrow” è lo slogan utilizzato da Erste Group per lo spot natalizio 2021 a tema sostenibilità. In un corto animato si vede una bambina che rimprovera il papà nelle azioni quotidiane, spingendolo verso comportamenti sostenibili.

4) Swappie, ha lanciato la campagna virale #RicondizioNation 2021 per pubblicizzare la qualità degli smartphone ricondizionati. Elena Garbujo, country manager d’Italia dell’azienda specifica che “quella del ricondizionamento continua a confermarsi una scelta di qualità, altamente affidabile, con un forte impatto anche in termini di sostenibilità”.

5) Soda Stream, nel Natale 2020, attraverso le parole del rapper Snoop Dog, ha invitato i consumatori a non utilizzare plastica durante i pasti delle feste, per salvare gli oceani e gli animali.

Ti è piaciuto? Cosa ne pensi? Faccelo sapere nei commenti. Rispondiamo sempre.

SmakNews_Smart_Marketing_logo_SResta aggiornato sulle nostre pubblicazioni e sulle ultime novità dal mondo del marketing e della comunicazione.

Qui, se vuoi, puoi consultare la nostra Privacy Policy

image_pdfimage_print

LEAVE A REPLY

Login with:
Powered by Sociable!